23 Novembre 2014

menu di scelta rapida



Contenuti

news
percorso: Home > news > Calcio Lega Pro >

Frosinone-Latina e Carrarese-Spezia: a tutto derby in Lega Pro

21-10-2011 12:28 - Calcio Lega Pro
Finalmente pare che il freddo sia arrivato. Con le temperature che scendono, anche i campi diventano meno giocabili. Con le variabili di partite dove il manto erboso è perfetto, mentre in altre il fango lo farà da padrone. In casi simili vince chi sa tenere i nervi ben saldi. Passare da una primavera inoltrata come domenica scorsa, ad una domenica di autunno, può portare degli scompensi che possono anche nascondere delle sorprese.

Il match della domenica in Lega pro:

Nei due gironi di prima divisione comandano Ternana e Pergocrema. Le fere dopo la bella vittoria contro il Taranto, a domicilio, ha vinto con il medesimo risultato contro il Pisa. A segno è andato Fabio Pisacane. Per lui è già la seconda esultanza stagionale. Gol pesanti quelli del difensore ex Lumezzane. Aveva già segnato nel derby contro il Foligno, decidendo, anche in quel caso, la partita. E´ una doppia soddisfazione per questo "scugnizzo". Salito agli onori della cronaca per aver denunciato il tentativo di corruzione del Ds del Ravenna Buffone. Sappiamo tutti com´è finita. Buffone non opera più e Pisacane sta vivendo un inizio di stagione da autentico protagonista. Davvero una cosa che fa bene al calcio.

La Ternana domenica andrà a far visita all´Avellino. Gli irpini stanno vivendo un momento particolare della loro stagione. Partiti con propositi bellicosi, i biancoverdi si stanno rendendo conto che un conto sono i proclami, un altro è il campo. Quest´ultimo al momento non condanna gli irpini, ma neanche li esalta. 2 punti dalla zona che conta, non sono niente, ma è l´atteggiamento della squadra di Bucaro che preoccupa. In settimana la società ha messo a disposizione del tecnico lo svincolato Zammuto, ex Piacenza. Un rinforzo importante in un reparto che trova difficoltà, visto che in cinque partite su otto, l´Avellino ha sempre subito gol. L´innesto di questo difensore può dare quell´aiuto che serve per poter competere anche con squadra di maggiore caratura. La Ternana arriva a questa partita falcidiata dal giudice sportivo. Mancheranno nelle file rossoverdi Bernardi e Stendardo. Due assenze importanti nello scacchiere difensivo delle fere.

Derby tra il Carpi e la Reggiana Il calendario da i biancorossi in casa. Non avendo ancora il campo a norma, la squadra di Notaristefano giocherà al "Giglio" contro i granata. Per la Reggiana sarà come giocare in casa. La squadra di Mangone dopo la bella vittoria di Foggia, ha voglia di cominciare ad ingranare dopo un inizio così così.

Le altre partite:

Gran bella partita si prospetta Spal-Sorrento. Dopo due vittorie di seguito che avevano riacceso l´entusiasmo nella tifoseria estense, è arrivata una sconfitta contro i cugini del Carpi che ha fatto tornare il pessimismo nell´ambiente spallino. La partita contro il Sorrento può essere il trampolino di lancio per ricominciare a sognare.

Foligno-Foggia, con i pugliesi che hanno esonerato Bonacina dopo la sconfitta interna contro la Reggiana, chiamando al suo posto Stringara, reduce dalla brutta esperienza di Cosenza della scorsa stagione, finita poi come sappiamo, con i rossoblù silani retrocessi e poi scomparsi dal panorama professionistico. L´ex centrocampista dell´Inter ha tanta voglia di tornare a dimostrare che la parentesi di Cosenza è stata soltanto un inciampo. Foggia è una piazza importante per potersi rilanciare.

Il Benevento va sul campo della Tritium per vincere e dare un senso al proprio campionato finora abbastanza anonimo. Simonelli conosce le difficoltà della sua squadra e ci sta lavorando su.

Il Taranto, un punto nelle ultime due partite, ospita il Como, ultimamente in calo ma sempre pericoloso, confidando nella voglia di riscatto dei suoi uomini. Una vittoria per non perdere terreno al cospetto della Ternana.

Chiudono il girone: Lumezzane-Monza; Viareggio-Sorrento; Pavia-Pro Vercelli.


Girone B:

Come detto, qui al comando troviamo il sempre meno sorprendente Pergocrema. La squadra di Brini sta disputando un campionato eccellente. La sconfitta di La Spezia, di settimana scorsa, la leggiamo come un incidente di percorso che ci può stare, visto anche l´organico che ha la squadra ligure.

La squadra gialloblù giocherà al "Voltini" contro il Piacenza. Monaco, dopo un inizio traballante, più che giustificato visto come è stata allestita la squadra in quattro e quattr´otto.
Ora i primi segnali si vedono e dopo la sconfitta nel derby contro la Cremonese, sono arrivati 10 punti in quattro partite. Adesso Monaco vuole dai suoi una prova di maturità, per dare un seguito agli ultimi risultati. Non sarà della partita Max Guidetti. Una perdita pesante per i lombardi, però con il rientro di Testardi, le punte dovrebbero essere quest´ultimo con Pià che gli gira intorno. La squadra di Brini finora tra le mura amiche ha costruito il suo primato, con quattro vittorie su altrettanti incontri casalinghi, segnando sette reti e subendone soltanto una. Per il Piacenza domenica sarà davvero dura. Però se vuoi tornare ad essere grande devi anche superare questi ostacoli.

La partia clou comunque si giocherà al "Puttilli". Il Barletta, vincitore con autorevolezza, nel posticipo contro la Triestina al "Rocco", vuole continuare a vincere, per dare ancora più valore alle parole del proprio presidente Tatò, che ha dichiarato di voler vivere una stagione da protagonista. Dinanzi alla squadra di Cari ci sarà il Trapani. Siciliani in netta controtendenza dopo un avvio esaltante. Mancheranno Pagliarulo e Daì. Boscaglia dovrà inventarsi la difesa.

Lo Spezia, rigenerato dalla cura Serena, sarà di scena a Carrara. Biglietti andati a ruba per la partita dell´anno per gli apuani. Si aspettano almeno tremila spettatori. Numeri che da queste parti sono davvero clamorosi. La squadra gialloblù ha tutto per poter mettere in difficoltà chiunque. Questo Spezia però ci pare più squadra. Bada meno ai fronzoli e più alla sostanza. Vincere sul campo della Carrarese sarebbe un´altra iniezione di fiducia non indifferente per una squadra costruita per vincere, senza se e senza ma.

Altro derby, questa volta si scende nella regione Lazio, quello che vedrà contrapposti Frosinone e Latina. E´ una partita che le tifoserie sentono tantissimo. I ciociari tornano a disputare il derby contro i cugini nerazzurri dopo ben 7 anni di assenza. Nel frattempo il Frosinone in questi anni ha vissuto da protagonista la B, mentre il Latina ha vissuto stagioni opache, culminate con varie rifondazioni, per la prima volta è in prima divisione. Al momento, mentre vi scriviamo, i nerazzurri sono ancora senza allenatore. Le voci di queste ore parlavano di un accordo quasi fatto con Incocciati, ma in extremis si è fatto sotto con parecchia insistenza Nello Di Costanzo.
Il Frosinone viene dal pari beffa di Andria. Sopra di due gol, i ciociari hanno creduto di aver già vinto la partita. Pagandone le conseguenze, subendo due gol in 3 minuti.

Virtus Lanciano-Andria altra partita che nasconde parecchie insidie per entrambe. La squadra di Gautieri vuole interrompere la serie nera, un punto nelle ultime quattro partite.
I pugliesi di Di Meo sono in netto miglioramento. Prova ne è la prestazione contro il Frosinone.

La Triestina è di scena sul campo del Portogruaro . La squadra veneta è reduce da un colpaccio mica da poco in quel di Cremona. Mentre i giuliani sono stati sconfitti in casa contro il Barletta. Continua intanto la querelle tra Alletto e De Angelis. Proprio ora che la squadra dovrebbe sentire la vicinanza della società, i vertici si accapigliano.

La giornata in questo girone si chiude così: Feralpi Salò-Bassano; Prato-Cremonese; Siracusa-Sud Tirol.

2^ Divisione:

La crisi nera dell´Alessandria fa male, perchè una società blasonata come quella piemontese, relegata nei bassifondi della classifica, fa davvero male.

Nel frattempo applaudiamo il Treviso di Zanin, meritatamente in testa alla classifica. A causa del pareggio del Casale contro il Renate, i veneti ora sono a più tre sui piemontesi.
Domenica arriva al "Tenni" il Mantova. Virgiliani sempre molto discontinui, ma pericolosi proprio per questa loro scarsa regolarità in campionato.

Il Casale sarà di scena a Montichiari. La partita sulla carta non dovrebbe avere storia, ma i bresciani sono avversario sempre temibile, con quel Dimas là davanti pronto a colpire.

Il Cuneo, vincitore di cinque delle ultime sei partite, giocherà a Valenza Pò contro i cugini della Valenzana. La squadra di Rossi ha conquistato un bel punto settimana scorsa sul campo della Pro Patria. La Valenzana ha un solo imperativo per evitare ulteriori problemi in classifica: la vittoria.

Il Santarcangelo non smette di sorprendere, trovandosi ad un punto dal secondo posto. Domenica i ragazzi terribili di mister Angelini, se la vedranno contro la Virtus Entella. Attenzione alla squadra ligure perchè sta iniziando a carburare come si deve, con una sola sconfitta nelle ultime cinque partite.

L´Alessandria giocherà sul campo del San Marino. Partita importantissima per i grigi, per cercare di recuperare più che altro il morale, dopo un periodaccio, che neanche l´arrivo di Sonzogni ha potuto frenare. La società si sta muovendo sul mercato per colmare alcune lacune, espressamente citate in vari interventi dal tecnico dei grigi.

La Pro Patria andrà sul campo della Giacomense. La squadra di Gadda è in flessione, chissà che i tigrotti non ruggiscano proprio da domenica?

Il Lecco, insieme al Milazzo, ancora a secco di vittorie nei campionati professionistici, se la vedrà contro la Sambonifacese. Alcuni timidi segnali di risveglio il Lecco li sta dando.

Partita che promette spettacolo è quella tra il Savona e il Rimini. I romagnoli sono in piena forma, reduce come sono da tre vittorie di seguito. I liguri non perdono da quattro domeniche. Settimana scorsa hanno impattato sul campo del Mantova, proprio nei minuti finali. Questo vuol dire che i liguri venderanno cara la pelle.

Le altre partite: Renate-Poggibonsi; Borgo a Buggiano-Bellaria;


Girone B:

Continua lo strapotere della Paganese. Dietro, il Perugia non riesce a tenere fede ai pronostici di inizio stagione. Neanche la classe di Clemente al momento riesce a sopperire alla mancanza di maturità degli umbri. Ogni qual volta che è capitato un colpo importante (vedi vittoria in quel di Campobasso seguita da sconfitta interna contro l´Arzanese. Vittoria contro l´Aprilia nel recupero, sconfitta interna contro il Catanzaro), la domenica dopo, gli umbri si sono come liquefatti dinanzi all´opportunità di fare il grande salto.
Battistini stenta a dare continuità ad una squadra costruita per vincere il campionato. Il presidente Damaschi non è soddisfatto del campionato della sua squadra, però prima di fare passi avventati vuole ancora vedere se la squadra può finalmente spiccare il volo.
Domenica pomeriggio a Vibo, contro la Vibonese, gli umbri saranno in piena emergenza, viste le assenze certe per squalifica di Clemente e Zanchi. In settimana si sono fatti male per problemi muscolari anche Mocarelli e Cacioli. Battistini ha già i suoi problemi senza la punta di diamante ex Benevento. In questo modo per il tecnico, schierare un 11 in grado di vincere contro la Vibonese è davvero impresa ardua.

La Paganese, dopo la vittoria contro il Giulianova, si appresta ad affrontare la trasferta contro il Gavorrano del capocannoniere di tutti i campionati professionistici, Giordano Fioretti. Fusco e compagni dovranno avere un occhio di riguardo verso questa punta, mai così prolifica come quest´anno.
E´ una trasferta importante, non tanto per la forza dei toscani, ma perchè se la Paganese dovesse uscire indenne anche dalla Toscana, affronterebbero con piglio migliore i prossimi due derby consecutivi contro il Neapolis in casa e l´Ebolitana fuori. Per chiudere, prima del loro turno di riposo, in casa contro il Chieti. Un poker di partite importanti per i ragazzi di Grassadonia. Il tecnico ha molti motivi per sorridere, uno di questi è sicuramente il giovane Siciliano, domenica in gol contro il Giulianova.

Il Catanzaro ospita l´Aprilia alla ricerca della terza vittoria di seguito che darebbe ulteriore entusiasmo ad un ambiente che pian piano si sta riavvicinando con tutto l´amore e la passione possibili alla propria squadra. Si vede già nel cielo il volo delle aquile giallorosse, tutti i cuori di Catanzaro battono all´unisono. Questo campionato dei calabresi non supplirà alle mancanze importanti, come il lavoro, ma sicuramente da una speranza e regala ottimismo ad una città che merita molto di più.

Nelle altre partite, da segnalare la partita Arzanese-Vigor Lamezia. I calabresi sono rimasti l´unica squadra imbattuta del girone. Forti di questo dato cercheranno di tornare alla vittoria, che gli sfugge ormai da quattro domeniche.

L´Aquila ospita l´Aversa Normanna. Ianni spera di conseguire la seconda vittoria stagionale tra le mura amiche, visto che finora gli abruzzesi sono stati molto avari nel conquistare i tre punti tra le mura amiche (una sola vittoria, contro la Vibonese con gol al 90). La squadra rossoblù risulta quella con la difesa meno battuta (solo 4 gol subiti).

Chiudono il programma di giornata: Chieti-Isola Liri; Ebolitana-Milazzo (i siciliani hanno esonerato Amura, chiamando al capezzale della società siciliana il suo secondo, Gaetano Catalano. A lui i nostri migliori auguri). Melfi-Giulianova e Neapolis-Campobasso.
I molisani stanno vivendo una situazione surreale, con la società che si è messa contro l´allenatore Provenza, reo di aver redatto un comunicato in cui si lamentavano problemi economici. Un tempo i panni sporchi si lavavano in casa, adesso si spiattella tutto ai quattro venti. Segno che i tempi sono cambiati per tutti.

Fonte: tuttolegapro.it

Facebook


Radio Sportiva - Priverno S.r.l., Via G. da Verrazzano, 16 cap. 56038 - Ponsacco (Pisa) - iscritta al registro delle imprese di Pisa n 01166330595 capitale sociale 25.000,00 interamente versato - P.I. 01166330595 C.F 01166330595
Sede operativa: Viale della Repubblica, 171 - 59100 Prato - Tel. 334/7730020 - Tel. Centralino Ponsacco: 0587/2861 - Fax 0587/286284
icona per tornare all'inizio del sito