24 Luglio 2014

menu di scelta rapida



Contenuti

news
percorso: Home > news >

Bortolo Mutti a Sportiva: "Con Zamparini ci siamo lasciati bene. Ilicic e Hernandez devono crescere"

15-05-2012 10:53 - Calcio Serie A , Esclusive Radio Sportiva
Bortolo Mutti risponde alle domande di Radio Sportiva in una bella intervista esclusiva con l´ormai ex allenatore del Palermo.

GIOVANI IRRISPETTOSI - In quello che ha detto c´è del vero: a volte qualche ragazzo vuole tutto e subito e sono troppo comodi. Certi comportamenti sono un po´ troppo facili, il discorso etico nell´impegno e nell´educazione può fare solo bene. Troppo star fin da giovani? Ai miei tempi l´appartenenza a un club era ben diversa, era la nostra casa: ora la gestione dei giovani parte da quando sono bambini, sono caduti i vincoli affettivi e di riconoscenza verso la squadra e la società. Quando poi nascono delle difficoltà si creano delle incomprensioni, c´è anche meno voglia di lavorare in generale. Capitano casi di insubordinazione, è successo a me: antipatie, caratterini, contrasti, episodi. Ma succede a tutti gli allenatori in tutti gli spogliatoi, l´importante è avere un dialogo approfondito con chi è più a rischio.

MAL DI PANCHINA - Io non ho mai allenato realtà così forti e probanti, che ti succhiano le energie: piazze come Roma o Barcellona, con obiettivi che ti mettono sotto pressione ogni giorno. Luis Enrique per me lascia per incomprensioni ambientali e rapporti non buoni con l´ambiente, perchè il suo lavoro è stato positivo: Roma è stato un passo più lungo della gamba magari per un allenatore alla prima grande esperienza.

ZAMPARINI - Lui più che pressione esige grande attenzione su tutto, con lui si può lavorare perchè ti dà anche grande appoggio. Abbiamo avuto le nostre discussioni in questi mesi, ma è stata un´esperienza importanti. Ci siamo lasciati bene, domenica mattina abbiamo fatto una bella chiacchierata, mi ha ringraziato. Ha riconosciuto le difficoltà di una stagione, ma il rapporto con lui è stato molto sereno. Dopo tanti cambi di giocatori, un´impalcatura nuova, è sempre difficile.

HERNANES E ILICIC - Sono due ragazzi che hanno grande stima e considerazione: gli si è chiesto tanto, da loro mi aspettavo di più non tanto nelle prestazioni, ma dall´individualità nel proporsi come punti fermi. A livello caratteriali devono ancora costruirsi ed essere più esigenti con se stessi.

FUTURO - Mi auguro di allenare ancora il prossimo anno, per adesso ho ripreso il lavoro nella mia vigna...


Fonte: Radio Sportiva

Facebook


Radio Sportiva - Priverno S.r.l., Via G. da Verrazzano, 16 cap. 56038 - Ponsacco (Pisa) - iscritta al registro delle imprese di Pisa n 01166330595 capitale sociale 25.000,00 interamente versato - P.I. 01166330595 C.F 01166330595
Sede operativa: Viale della Repubblica, 171 - 59100 Prato - Tel. 334/7730020 - Tel. Centralino Ponsacco: 0587/2861 - Fax 0587/286284