25 Ottobre 2014

menu di scelta rapida



Contenuti

news
percorso: Home > news > Calcio Serie A >

D´Agostino: "Sogno chiudere carriera a Palermo, ma Sannino ha gioco particolare"

12-06-2012 16:11 - Calcio Serie A
Dopo una stagione importante alla guida del Siena, Giuseppe Sannino è stato scelto dal presidente Zamparini per sedere sulla panchina del Palermo. A presentare il neo tecnico rosanero in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it, è stato un palermitano che nell´ultima stagione ha lavorato con il mister, Gaetano D´Agostino, regista del Siena. "Con Sannino ho alternato vari ruoli, allŽinizio avevo qualche perplessità, ma lui riesce sempre a far uscire il meglio di noi - ha detto il centrocampista palermitano - Spesso ho giocato anche come seconda punta ed alla fine devo dire che mi sono divertito. A Napoli a fine campionato ci siamo ringraziati, sapendo di un eventuale addio. Pur non vivendo a Palermo intendo dare attraverso i vostri microfoni il benvenuto al mister che arriva nella mia città".


DŽAGOSTINO: "VORREI VENIRE A PALERMO, MA..."

Gaetano DŽAgostino è uno di quei giocatori fondamentali nellŽeconomia di una squadra: bravo sia come intenditore, che come regista basso per far ripartire lŽazione. Intervistato in esclusiva dalla redazione di Mediagol.it, il giocatore del Siena ha parlato anche della possibilità di un suo approdo in rosanero. "Io sono tifoso del Palermo, è la mia città, è la città che più amo e come si suol dire Žbuon sangue non menteŽ, però penso che un mio approdo in Sicilia sia più difficile del previsto e lo dico per vari motivi - ha spiegato dŽAgostino a Mediagol - EŽ giusto così. Io oggi resto a Siena, anche se non nascondo che un giorno mi piacerebbe chiudere la carriera nella mia Palermo, però non ora. E poi non ho ricevuto nessuna chiamata. Voglio chiudere gli ultimi 5-6 anni nel ruolo che ho sempre amato, quello di regista davanti alla difesa. So che al mister piace utilizzarmi dietro le punte o seconda punta, ma il mio ruolo preferito è quello in mezzo al campo".


DŽAGOSTINO: "Bravo Brienza, non ti davamo 2 lire!"

Con Giorgio Perinetti a Palermo è arrivato anche il tecnico dei miracoli Giuseppe Sannino e lŽex Franco Brienza che in rosa ha costruito la sua carriera che lo ha portato sino in nazionale. La redazione di Mediagol.it ha intervistato un palermitano doc Gaetano DŽAgostino che ha fatto gli auguri al suo ex compagno di squadra. "Franco devo ancora sentirlo, aspetto che finisca le sue vacanze - ha detto DŽAgostino a "Radio Mediagol - Speciale Calciomercato" sui 101.2 FM di Radio Action - Un periodo di stress lo ha passato anche lui, che è quello che ha dato più equilibrio alla squadra. Come squadra vedendolo giocare allŽinizio da esterno non gli davamo due soldi, per il fisico forse e perché non ha mai giocato in quel ruolo. La sua intelligenza tattica però ci ha sorpreso ed alla fine è stato lŽago della bilancia della stagione, ma un merito va anche al tecnico che lo ha valorizzato sulla fascia".


DŽAGOSTINO: "Sannino no solo 4-4-2, spettacolo..."

Lo hanno etichettato come un seguace del 4-4-2 di sacchiana memoria, eppure Giuseppe Sannino ha dimostrato che il modulo è solo un punto di partenza e che allŽoccorrenza può essere stravolto per permettere alla squadra di cambiare pelle a partita in corso. La redazione di Mediagol.it ha intervistato uno degli artefici della straordinaria salvezza del Siena, quel Gaetano dŽAgostino che con il tecnico del Palermo ha trovato la sua consacrazione come regista basso davanti la difesa. "Se è vero che il mister è pronto a stravolgere il suo credo calcistico come ha lasciato intendere nelle ultime interviste? Posso confermare quello che ha detto il mister - ha esordito il centrocampista ex Roma e Messina a "Radio Mediagol - Speciale Calciomercato", in onda sui 101.2 FM di Radio Action - perché quando ci confrontavamo, ha retto botta al suo primo anno in serie A. Ha saputo gestire una situazione complicata e non era facile, certo ha avuto qualche difficoltà allŽinizio trovandosi in una squadra che aveva come unico obiettivo principale: la salvezza. A lui però è servito per saper modellare e cambiare questo suo 4-4-2, modificandolo in base agli avversari e allo svolgersi delle partite e alla fine anche i risultati gli hanno dato ragione. Si è quindi sensibilizzato verso alcuni moduli e tante volte giocavamo senza utilizzare punti di riferimento in attacco. Tutto questo ci ha aiutato tantissimo".


DŽAGOSTINO: "Palermo, ecco mio compagno che ti consiglio"

Il Palermo che sorgerà dopo una stagione alquanto deludente porta le firme di Perinetti e Sannino che, oltre lŽex Brienza, potrebbero portare in rosanero qualche altro giocatore dalla "loro" Siena. Intervistato in esclusiva dalla redazione di Mediagol.it, il centrocampista del Siena Gaetano DŽAgostino ha anche detto chi consiglierebbe ai rosanero. "Del Grosso, Rossettini, Grossi, Giorgi o qualcun altro: chi è pronto? Sono miei compagni e anche lŽanno prossimo vorrei che facessimo grandi cose insieme, se proprio devo essere sincero. Palermo però, è una piazza che può garantire un discreto salto di qualità a qualunque giocatore e quindi mi rendo conto che l´idea sarebbe allettante per chiunque - ha spiegato D´Agostino - Se devo fare un nome, un ragazzo pronto come qualità ed età, di sicuro dico Rossettini. Non lo conoscevo personalmente Luca, questŽanno però mi ha davvero stupito vista la sua stagione di grandissima qualità".


DŽAGOSTINO: "Perinetti ideale per gestire Zampa"

La domanda che si pongono tutti i tifosi è se il duo Perinetti-Zamparini potrà durare a lungo. La redazione di Mediagol.it lo ha chiesto a Gaetano dŽAgostino, centrocampista del Siena che conosce sia il presidente Zamparini che il neo direttore responsabile dellŽarea sportiva del club. "EŽ una domanda da rivolgere al diretto interessato, in realtà. Il presidente ha passione, ha investito tanto, anche al di là del calcio. Meglio un presidente che ci tiene che un presidente che sta 2-3 anni e poi va via, per come la penso io - ha spiegato il palermitano D´Agostino - Perinetti però, ha così tanta esperienza, da grande conoscitore del calcio a cui piace vivere il calcio, che saprà domare le euforie di Zamparini. EŽ molto simile al mister, in questo: sono entrambi due grandi lavoratori che amano il calcio".


DŽAGOSTINO: "Mai cessione Miccoli, Balza-Giulio..."

I tifosi del Palermo sono sulle spine, la squadra della prossima stagione dovrà ricominciare da i tre senatori: Miccoli, Balzaretti e Migliaccio, che negli ultimi cinque anni hanno formato lŽossatura della squadra. La redazione di Mediagol.it ne ha parlato con un palermitano doc, come Gaetano DŽAgostino, centrocampista nel Siena di Sannino. "Fabrizio è Fabrizio, può risolverti la partita in qualunque momento, questŽanno grazie ai suoi gol e ai suoi assist il Palermo ha trovato una comoda salvezza. Gli altri due sono grandi giocatori - ha spiegato il giocatore bianconero - Balzaretti lo conosco bene, abbiamo giocato anche in under 21 insieme. Migliaccio è unico nel suo ruolo, un grandissimo professionista e poi di fatto è il capitano in seconda. Diciamo che io non toglierei nessuno dei tre perché sono lŽossatura della squadra, ma se devo fare un nome al quale non rinuncerei assolutamente dico Miccoli".


DŽAGOSTINO: "A SANNINO DIREI SÌ SOLO SE..."

"Come mi comporterei in caso di chiamata da Palermo di Sannino o Perinetti? Se dovesse chiamare il mister per educazione gli risponderei - scherza - Poi magari gli direi che si dovrebbe giocare col rombo! Il mister sa che mi piace giocare davanti la difesa e mi piacerebbe continuare a giocare in questo ruolo, lui invece mi preferisce in un altro ruolo". Così il centrocampista del Siena Gaetano D´Agostino ha risposto simpaticamente ad alcune domande sul suo futuro nel corso dell´intervista rilasciata in esclusiva alla redazione di Mediagol.it. "Mister Sannino mi preferisce come uomo dietro le punte, come rifinitore e assistman - ha aggiunto il giocatore dei bianconeri toscani - lŽho fatto in passato ma per ora vorrei giocare dietro. Probabilmente, però, il mister mi chiamerà per chiedermi consigli su dove prendere casa, vedremo...".

Fonte: mediagol.it

Facebook


Radio Sportiva - Priverno S.r.l., Via G. da Verrazzano, 16 cap. 56038 - Ponsacco (Pisa) - iscritta al registro delle imprese di Pisa n° 01166330595 capitale sociale 25.000,00 interamente versato - P.I. 01166330595 C.F 01166330595
Sede operativa: Viale della Repubblica, 171 - 59100 Prato - Tel. 334/7730020 - Tel. Centralino Ponsacco: 0587/2861 - Fax 0587/286284