24 Aprile 2014

menu di scelta rapida



Contenuti

news
percorso: Home > news > Nazionale di Calcio >

"No alla cultura del sospetto. Con l´Irlanda farò 3-4 cambi"

15-06-2012 15:34 - Nazionale di Calcio
CRACOVIA - Cesare Prandelli, il giorno dopo il pari con la Croazia, non vuole sentire parlare di ´biscotto´: "Noi dobbiamo crederci fino in fondo e non lavorare sulla cultura sospetto, non sarà facile, ma dobbiamo battere l´Irlanda pensando che la Spagna vincerà contro la Croazia. L´ho detto alla squadra, pensiamo esclusivamente a vincere contro l´Irlanda. Non dobbiamo cercarci scuse". Il ct azzurro punta tutto sulla sua Nazionale per raggiungere i quarti, a proposito di un possibile pari di comodo tra i campioni del mondo e i croati nell´ultima partita. "Dobbiamo pensare positivo, negli ultimi 10 anni la Spagna ha fatto grandi cose".

E così Prandelli passa ad analizzare la sfida alla squadra di Trapattoni, già eliminata: "Domani faremo gli ultimi test fisici per capire un po´ di più, aspettiamo prima di decidere. La terza partita condiziona le scelte, serve una squadra fresca, pimpante e che non deve sbagliare nulla. Le scelte saranno supportate da un riscontro scientifico, perchè tutti i giocatori mi dicono che stanno bene, ma vedremo chi ha bisogno di rifiatare". L´Italia anti-Irlanda in ogni caso giocherà con lo stesso modulo delle prime due gare. "Aspetto i test fisici, ma in
linea di massima contro l´Irlanda farò 3 o 4 cambi. Ma non penso di cambiare modulo, i giocatori ci credono e penso che un allenatore non debba andare contro la sicurezza della squadra, ma di sicuro dobbiamo migliorare certe situazioni di gioco, come le scalate sugli esterni".

Il ct non guarda indietro: "Non ho tempo per pensare ai rimpianti. Abbiamo tre giorni di tempo per migliorare quel tanto di buono che stiamo facendo". Il commissario tecnico azzurro da la suà spiegazione al calo della ripresa: "Non è stato un calo fisico, potevamo gestire bene la partita, se poi ti abbassi inconsciamente, basta un cross per prendere gol. E questo che dobbiamo cambiare. Come si segna? portando più giocatori in area di rigore, costruire occasioni come abbiamo fatto ieri e bisogna avere la concentrazione e la giusta cattiveria sotto la porta".

Fonte: repubblica.it/sport

news/le ultimissime 15

  • 23-04-2014 23:12

    Basket, Eurolega: Milano eliminata

    [ continua ]
  • 23-04-2014 22:47

    Champions: Real-Bayern 1-0

    [ continua ]
  • 23-04-2014 20:40

    Mondiale per club di Volley: il girone di Trento

    [ continua ]
  • 23-04-2014 19:30

    Tolto un punto di penalizzazione all´AlbinoLeffe

    [ continua ]
  • 23-04-2014 18:38

    Giro del Trentino: Zardini vince la seconda tappa, Evans leader

    [ continua ]
  • 23-04-2014 16:11

    Man United: Scholes sarà il vice di Giggs

    [ continua ]
  • 23-04-2014 15:09

    Moyes: "Non ho ottenuto i risultati che il club si aspettava"

    [ continua ]
  • 23-04-2014 14:25

    Abete: "Tifiamo Juventus anche per il ranking Uefa"

    [ continua ]
  • 23-04-2014 14:09

    Inghilterra, Chelsea: stagione finita per Terry e Cech

    [ continua ]
  • 23-04-2014 13:15

    Mercato, Barcellona: Revocato il blocco dalla Fifa

    [ continua ]
  • 23-04-2014 12:07

    Argentina: Dal 2015 la prima divisione passerà a 30 squadre

    [ continua ]
  • 23-04-2014 11:20

    Roma, senza intoppi il recupero di Strootman

    [ continua ]
  • 23-04-2014 10:49

    Presidente San Paolo: "Kakà, torna da noi"

    [ continua ]
  • 23-04-2014 09:28

    Nba, playoff: Wizards sul 2-0, Nets e Hawks ko

    [ continua ]
  • 23-04-2014 08:42

    Volley: playoff femminili, Piacenza un rullo va in finale

    [ continua ]

Facebook


Radio Sportiva - Priverno S.r.l., Via G. da Verrazzano, 16 cap. 56038 - Ponsacco (Pisa) - iscritta al registro delle imprese di Pisa n° 01166330595 capitale sociale 25.000,00 interamente versato - P.I. 01166330595 C.F 01166330595
Sede operativa: Viale della Repubblica, 171 - 59100 Prato - Tel. 334/7730020 - Tel. Centralino Ponsacco: 0587/2861 - Fax 0587/286284
[Realizzazione siti web www.sitoper.it]