26 Giugno 2017


news
percorso: Home > news > Basket

Nba, al via il weekend dell´All Star Game: Golden State vuole dominare la scena

17-02-2017 11:10 - Basket
E´ già stato ribattezzato come l´All Star Game del "Warriors più uno". Golden State, infatti, rischia di monopolizzare la 66 partita delle stelle di domenica notte a New Orleans, perché la squadra della Western Conference allenata dal tecnico dei californiani - Steve Kerr - potrà schierare contemporaneamente quattro giocatori dei Warriors. Steph Curry e Kevin Durant sono stati selezionati per il quintetto, Klay Thompson e Draymond Green partiranno dalla panchina. Se Kerr volesse utilizzarli tutti assieme, dovrebbe semplicemente trovare il quinto elemento. E in parecchi, maliziosamente, fanno il nome di Russell Westbrook, nemico giurato di Durant (dopo il tradimento di quest´ultimo ad Oklahoma City) e dei Warriors. Sarebbe interessante vedere i volti dei protagonisti in campo, a quel punto, in particolare quello di Westbrook, capocannoniere NBA che negli ultimi due anni ha vinto il titolo di MVP della sfida.

Durant loda Antetokounmpo
Kerr ha cercato di abbassare la pressione, per evitare il rischio che un evento che è pura esibizione alimenti tensioni e polemiche. "Per un tecnico che allena all´All Star Game, esiste un solo compito: gestire i minuti dei giocatori con equilibrio. Non serve fare altro: non si chiamano schemi nè adeguamenti". Durant, invece, è stato più secco: "Tutti vogliono sapere del mio rapporto con Westbrook, è quasi un reality show. Forse sarebbe meglio concentrarsi sul gioco". Se l´Ovest ha catturato l´attenzione, in queste ore si è parlato pochissimo della selezione dell´Est, guidata da LeBron James. I riflettori, per una volta, potrebbero non essere soltanto su King James, perché il debutto del greco Giannis Antetokounmpo, nuovo fenomeno di Milwaukee, è un enorme elemento di curiosità. "Giannis è un giocatore fenomenale: merita di essere al centro dello show" è stata l´investitura di Durant.

Anthony al posto di Love
Il weekend inizia questa notte con il Celebrity Game (a cui prende parte anche il brasiliano Oscar, ex realizzatore di Caserta e Pavia). Il primo vero evento, che fa scattare il collegamento con le tv di tutto il Mondo, è alle 3 ora italiana: si tratta del Rising Stars Challenge, cioè la sfida Stati Uniti-Resto del Mondo con i giocatori al debutto e al secondo anno nella Lega. Domani alle 2 sarà la volta dell´All Star Saturday, con i concorsi individuali: gara delle schiacciate, gara del tiro da tre (con la sfida Klay Thompson-Kyrie Irving) e Skills Challenge (la sfida di abilità nei fondamentali). La partita delle stelle sarà domenica notte alle 2, con questi protagonisti. Per l´Ovest, Steve Kerr avrà in quintetto Steph Curry, James Harden, Kawhi Leonard, Kevin Durant e il padrone di casa Anthony Davis, in panchina Russell Westbrook, Klay Thompson, Gordon Hayward, Draymond Green, DeMarcus Cousins, Marc Gasol e DeAndre Jordan. Per l´Est, Brad Stevens avrà in quintetto Kyrie Irving, DeMar DeRozan, Jimmy Butler, LeBron James e Giannis Antetokounmpo, in panchina Isaiah Thomas, John Wall, Kemba Walker, Kyle Lowry, Paul George, Paul Millsap e Carmelo Anthony, chiamato al posto dell´infortunato Kevin Love.

Risultati della notte:
Indiana-Washington 98-111, Chicago-Boston 104-103

Fonte: lastampa.it

Facebook


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]