27 Giugno 2017


news
percorso: Home > news > Calcio Serie A

La pazza idea della Roma: battere il Chievo per continuare a sognare il titolo

19-05-2017 09:40 - Calcio Serie A
ROMA - Ufficialmente, nessuno confessa di crederci ancora. Ma sabato sera il calendario offre alla Roma l´occasione di andare a dormire trovandosi a un punto soltanto dalla Juventus. E allora, anche a Trigoria, devono dirselo sotto i baffi: perché no? Perché non provarci? Una pazza idea, certo, ma se il Crotone che cerca punti salvezza riuscisse a fermare la Juve potrebbe durare fino all´ultima giornata. In fondo il Napoli alle spalle lontano un punto soltanto non consente calcoli e il Chievo - che promette battaglia per fare un regalo al napoletano Sardo ("E´ tifosissimo del Napoli", ammette sorridendo Pellissier) - viene da 5 sconfitte, 1 vittoria e 2 pari nelle ultime 8 gare giocate: non proprio un rendimento da big. In più, Spalletti ha recuperato in tempo utile un´arma in più per lanciare la sfida. Anzi, due.

DZEKO E´ GUARITO, TORNA CON STROOTMAN - Edin Dzeko c´è. A Verona, al centro dell´attacco tornerà il centravanti da 37 gol stagionali, che Monchi ha blindato in settimana rassicurandolo sull´intenzione del club di puntare ancora su di lui. Contro al Juventus era rimasto fuori per una lesione al polpaccio. Ieri è tornato a allenarsi in gruppo e sabato pomeriggio al Bentegodi riprenderà la caccia al titolo dei marcatori. La Scarpa d´Oro è andata (Messi è iprendibile a quota 70 punti con 35 gol), ma in serie A nessuno ha segnato più del romanista: 27 gol, Mertens e Belotti sono staccati di due, Higuain di tre. Con lui torna anche Strootman, che ha scontato i due turni di squalifica dopo la simulazione nel derby e dovrebbe tornare dall´inizio nel centrocampo romanista. Quasi un peccato però per l´allenatore rinunciare a Paredes, in crescita evidente. Chissà allora che non possa riposare Nainggolan, tentato dall´interesse di Chelsea e Manchester United. Lui ha già fatto sapere al suo agente di voler restare a Roma. Per sperare però di non finire sul mercato, lui e il club hanno bisogno del secondo posto. O magari di qualcosa di più.

Fonte: repubblica.it/sport

Facebook


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]