24 Settembre 2017


news
percorso: Home > news > Altri Sport

Nuoto, Mondiali di Budapest al via: si comincia con sincro e tuffi

14-07-2017 10:01 - Altri Sport
BUDAPEST - Ci siamo. Il countdown è quasi terminato e domani a Budapest prenderà il via la XVII edizione dei campionati del mondo di nuoto, pallanuoto, nuoto sincronizzato, nuoto in acque libere, tuffi e tuffi dalle grandi altezze. Il Mondiale 2017 si svolgerà in tre impianti nel raggio di pochi chilometri della capitale ungherese, famosa per le sue piscine e per le acque termali.

TRE IMPIANTI COINVOLTI - I siti iridati di Budapest saranno collegati tra loro da una flotta di shuttlebus, cui si aggiungono il lago Balaton, che riceve il nuoto in acque libere, e Batthyany Square, che si affaccia sul Danubio, per i tuffi dalle grandi altezze. La location destinata a nuoto e tuffi è il Cubo, il nuovo e modernissimo impianto del Danube Arena con 5.000 posti a sedere fissi e 8.000 aggiuntivi. Il sincronizzato ha un´isola tutta sua creata appositamente all´interno di Varosliget Park, il parco pubblico di 100 ettari che si trova al centro della città e nei mesi invernali ospita la più grande pista di pattinaggio su ghiaccio d´Europa. I tornei di pallanuoto maschile e femminile si disputano alla Alfred Hajos, la storica piscina dell´Isola Margherita, costruita nel 1930 e che dal 1975 porta il nome del nuotatore e architetto ungherese che la progettò. I campionati mondiali si concludono il 30 luglio.

GIALLOMBARDO: "TANTE NOVITA´ E AMBIZIONI" - Il programma comincia domani alle ore 11 con il sincro e i tuffi (entrambi in calendario fino al 22 luglio). Il direttore tecnico della Nazionale di nuoto sincronizzato, Patrizia Giallombardo, e il tecnico responsabile della squadra Nazionale assoluta di tuffi, Oscar Bertone, tracciano gli obiettivi e presentano gli azzurri in gara. "Arriviamo al mondiale con tante novità e altrettante ambizioni. Ci presentiamo con sei nuovi esercizi e sei nuove ragazze in squadra rispetto al 2016. Con la squadra vogliamo confermare il quinto posto olimpico, restare davanti a Spagna e Canada e avvicinarci all´Ucraina, soprattutto nell´esercizio tecnico", ha detto la Giallombardo. "Con il singolo di Linda Cerruti puntiamo a scalare almeno una posizione rispetto al settimo posto di Kazan 2015 e nel doppio Cerruti-Ferro vogliamo avvicinarci a Spagna ed Ucraina. Nel doppio misto tecnico e libero con Minisini, Flamini e Perrupato gareggiamo per le medaglie e anche nell´esercizio libero combinato possiamo migliorare un po´ e arrivare in zona podio", ha puntualizzato il dt della Nazionale del sincro.

BERTONE: "ABBIAMO PIU´ ESPERIENZA" - Ambizioso anche il team dei tuffi. "Abbiamo iniziato a lavorare per i mondiali subito dopo gli europei di specialità. Ho dato a tutti una settimana di riposo e poi siamo tornati in collegiale. Il Grand Prix di Bolzano, ultimo test premondiale, è stato un passaggio utile ed è servito da preparazione, sebbene in maniera differente. Gare all´aperto, alle quali i ragazzi non erano abituati e sensazioni diverse dall´ordinario ma utili, perché hanno acquisito esperienza, ottenuto buoni risultati e soprattutto buoni punteggi che, mi auguro, gli serviranno da stimolo per questi mondiali", ha detto il tecnico Oscar Bertone.

GLI AZZURRI IN GARA DOMANI - Questi gli azurri in gara domani. Tuffi (Danube Arena): Trampolino 1m uomini, Tommaso Rinaldi e Giovanni Tocci. Trampolino 1m donne, Elena Bertocchi e Chiara Pellacani. Sincro (Varosliget Park): Solo tecnico, Linda Cerruti (riserva Manila Flamini). Duo tecnico, Linda Cerruti e Costanza Ferro (riserva Francesca Deidda).

Fonte: repubblica.it/sport

Facebook


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]