20 Agosto 2017


news
percorso: Home > news > Calcio Estero

Premier, Chelsea-Burnley 2-3: Conte, inizio da incubo. Morata gol e assist

12-08-2017 20:45 - Calcio Estero
L´aria era pesante, ma nessuno poteva aspettarsi il Chelsea battuto in casa dalla squadra sedicesima la scorsa stagione in campionato e i Blues ridotti in nove dopo le espulsioni di Cahill al 14´ e di Fabregas all´81´. Morale, 3-2 per il Burnley, con il 3-0 alla fine del primo tempo e la riscossa della squadra di Conte nella ripresa, grazie all´inserimento di Morata. Il centravanti spagnolo è l´unico raggio di sole per i Blues di una giornata che ha tenuto con il fiato sospeso il popolo dello Stamford Bridge fino al 94´: inutile, ma encomiabile, l´assalto del Chelsea all´arma bianca, nonostante i due uomini in meno.

CROLLO Batshuayi titolare, il giovane Boga esterno sinistro d´attacco, cinque ragazzi in panchina (Kenedy, Musonda junior, Tomori, Scott e Christensen): il Chelsea si è presentato così. Il Burnley, con il suo canonico 4-4-2, ha mostrato subito i bulloni. L´espulsione di Cahill per un fallo in attacco su Defour al 14´ ha sconvolto i piani di Conte: dentro Christensen, fuori Boga, Rudiger spostato a sinistra e virata sul 5-3-1. Il Burnley ha approfittato dello sbandamento e dei nervi a fior di pelle dei Blues per passare al 24´ con un tocco del gallese Vokes sul cross di Lowton: Courtois non è stato irreprensibile. Blues in barca e al 39´ il 2-0 del Burnley, con un diagonale di Ward. Chelsea a picco e al 43´, il tris, con la doppietta personale di Vokes: girata di testa, 3-0.

SCOSSA MORATA Nella ripresa, il Chelsea si è presentato più determinato. I cori per Conte al 60´ hanno ribadito che il popolo dei Blues si è schierato in quest´estate di tormenti dalla parte dell´allenatore italiano. L´inserimento di Morata al posto di Batshuayi ha dato la scossa ai Blues e lo spagnolo, al 69´, ha firmato il suo primo gol londinese: cross di Willian, inserimento tra i due centrali e tocco di testa. La rete ha dato coraggio al Chelsea e tolto sicurezza al Burnley, ma all´81´, nuovo guaio per Conte: Fabregas, ammonito in precedenza per proteste, ha commesso un fallo evitabile. Cartellino rosso, Blues in nove, ma all´88´, lancio di Azpilicueta, torre di Morata e stangata di Luiz: 2-3. Stamford bollente, Chelsea all´assalto, recupero di 4´, ma il fortino del Burnley ha resistito e anzi nel recupero, al 91´, il Burnley ha colpito il palo con una punizione di Brady. Conte e Blues furibondi con l´arbitro Pawson: atmosfera calda.

CITY CHE FATICA Dura invece 70´ la sofferenza del Manchester City, che fatica contro il neopromosse Brighton e rischia persino prima che Aguero sblocchi al 70´. Un clamoroso autogol di Dunk, dopo cinque minuti, chiude i conti e spedisce la squadra di Guardiola tra quelle che cominciano con una vittoria.

Fonte: gazzetta.it

Facebook


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]