27 Novembre 2020
News

Agresti: "Conte non deve sottolineare la forza della Juve. Milan? Ingiusto accusare Gazidis"

16-10-2019 09:58 - News
Stefano Agresti, direttore editoriale di Calciomercato.com, ha risposto alle domande degli ascoltatori di Sportiva durante il "Microfono Aperto".

SU INTER-JUVENTUS: "Credo che la vittoria della Juve sia andata oltre una sostituzione dell'Inter che poteva essere differente. Ha giocato meglio nel momento decisivo ed è stata superiore da un punto di vista dell'organico. Conte dice bene quando sostiene che alla Juventus, dove peschi, peschi sempre bene, credo però che dovrebbe esentarsi dar dirlo perché la sua squadra è la principale antagonista".

SUL BOLOGNA: "E' una squadra che ha qualità, può mettere in difficoltà la Juventus facendo una buona gara a Torino. I messaggi che arrivano da Mihajlovic vengono sempre recepiti dalla squadra".

SULLA FIORENTINA: "Credo che possa lottare per l'Europa League. Alle spalle di Juventus, Inter e Napoli c'è l'Atalanta che ha un passo differente, ma per il resto vedo tante squadre in difficoltà. La Fiorentina ha le qualità e l'entusiasmo per tornare in Europa".

SUL MERCATO DELLA JUVENTUS: "I risultati, al momento, dicono che la Juventus è superiore a tutte le altre squadre della Serie A. L'apporto dei nuovi acquisti è stato limitato, ma l'organico della Juventus è talmente forte che può sopperire a certe mancanze. Mi aspetto comunque una crescita da De Ligt, che ho visto in difficoltà come Rabiot. Ramsey, invece, soffre un po' a livello fisico".

SU DOUGLAS COSTA: "Nella Juve con il trequartista non c'è spazio per lui, ma di solito Sarri prova qualche modulo a inizio stagione per poi sceglierne uno. La palla passa al tecnico".

SULLA NAZIONALE: "E' vero che gli avversari che abbiamo incontrato non erano fenomenali, ma la storia della Nazionale dice che proprio contro le squadre più deboli ci siamo smarriti. Questo è successo perché in passato raramente abbiamo avuto un'identità di gioco".

SE LA MANCATA PARTECIPAZIONE AGLI ULTIMI MONDIALI E' COLPA ANCHE DI CONTE: "Per Ventura, con il suo curriculum, è stato un onore allenare la Nazionale. Ha delle grandissime responsabilità per la mancata partecipazione ai Mondiali, lo testimonia il fatto che anche Mancini non abbia i migliori giocatori del mondo a disposizione".

SU BERNARDESCHI: "Criticarlo dopo le ultime due partite con l'Italia non è facile, ma mi aspettavo di più da lui. Manca di continuità di rendimento, è il suo problema principale. Ha dimostrato in gare importanti di avere la qualità fisiche e tecniche per essere protagonista nella Juventus, ma per farlo deve esprimersi sempre su certi livelli. Negli ultimi tempi, in bianconero, è stato deludente, deve fare il salto di qualità a livello mentale".

SU MANDZUKIC ED EMRE CAN: "Non sono stati inseriti nella lista Champions, non credo che la Juve avrebbe difficoltà a sostituirli. A gennaio, semmai, potrebbe pensare a rafforzarsi in difesa".

SUL MERCATO DI GENNAIO DELL'INTER: "Bisogna vedere i tempi di recupero di Sanchez. Se dovessero rivelarsi lunghi, credo che l'Inter avrebbe il bisogno evidente di intervenire in attacco".

SULLA CRISI DEL MILAN: "Credo sia dovuta a motivi economici, l'ultimo periodo della presidenza Berlusconi è stata caratterizzata da condizioni economiche non ideali dettate dall'ingaggio di molti parametri zero che hanno fatto lievitare il monte stipendi. Non credo che i problemi del Milan siano iniziati con Gazidis, i rossoneri hanno cambiato tantissimi allenatori negli ultimi anni. E' ingiusto assegnare a lui le responsabilità di quello che sta succedendo".

SUL NAPOLI: "Ho avuto la sensazione che al Napoli, fino ad ora, sia mancata la voglia di combattere sul campo. Nei grandi appuntamenti gli azzurri no, ma in alcuni incontri contro avversari sulla carta più malleabili sì. Sta ad Ancelotti trasmettere al gruppo la carica agonistica. De Laurentiis ha fatto un grande mercato trattenendo i più forti e inserendo 2-3 giocatori di alto livello".
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Sportiva e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radiosportiva.com). Durante la registrazione all'utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l'art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA' DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL'INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l'utente ha il diritto di ottenere:
- l'aggiornamento, la rettifica e l'integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l'interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l'indicazione dell'origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA' DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l'adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (redazione@radiosportiva.com). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l'identificazione dell'interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l'adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Sportiva, Priverno S.a.s., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: redazione@radiosportiva.com
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio