07 Maggio 2021
News

Agresti: "Non mi stupirei se il Milan uscisse dal giro europeo. Lavoro di Gattuso sottostimato"

01-11-2019 09:55 - News
Stefano Agresti ha risposto alle domande degli ascoltatori di Sportiva durante il "Microfono Aperto".

SULLE DIFFERENZA TRA IL MILAN DELL'ANNO SCORSO E QUELLO DI OGGI: "L'anno scorso il Milan è andato oltre le proprie possibilità grazie a Gattuso, nonostante il tecnico sia stato criticato. Il suo lavoro è stato sottostimato. In più, la concorrenza in campionato era meno forte rispetto a questa stagione".

SUL DUALISMO SZCZESNY-BUFFON: "Buffon si sta comportando in maniera corretta nei confronti di Szczesny e della Juventus, non sta facendo pressioni. La situazione è estremamente chiara: Buffon è tornato per battere il record di presenze di Maldini e soprattutto per dare una mano a Sarri nella gestione dello spogliatoio. Parliamo di un portiere straordinario che sta facendo vedere il suo valore anche a più di 40 anni".

SUL MERCATO DELLA JUVENTUS A GENNAIO: "Credo che la Juventus possa prendere un terzino a sinistra, visto che c'è solo Alex Sandro, e magari un centrale se Demiral e Rugani non dovessero offrire garanzie sufficienti".

SUL POSSIBILE SOSTITUTO DI TUDOR: "Guidolin è un nome possibile, bisogna vedere se la soluzione Udinese va bene al tecnico. Il problema principale dei bianconeri è la qualità della squadra, che non è eccelsa. Nella prima parte di campionato ha ottenuto buoni risultati grazie alla difesa, che ha limato i difetti della squadra. Mi sembra complicato convincere Gattuso, credo possa essere più orientato ad accettare un'eventuale offerta del Torino nel caso saltasse Mazzarri. In lizza c'è anche Carrera".

SUL TORINO: "Non credo ai calciatori che giocano contro gli allenatori, sono ipotesi estreme. In questo caso sono pagati per fare il bene del Torino. La stagione è nata male e la squadra ha faticato molto anche a causa della preparazione anticipata. Probabilmente non ci sono i ricambi e non sono state trovate le giuste soluzioni tattiche. Non mi sembra una squadra di Mazzarri".

SULLA MANCATA CONFERMA DI BAKAYOKO: "Non è Pirlo e neanche Van Bommel, ma era un giocatore muscolare preziosissimo per il Milan. I rossoneri hanno giocatori bravi tecnicamente a centrocampo, ma abbastanza indisciplinati tatticamente. In mezzo al campo mancano muscoli e solidità, Gattuso aveva trovato queste componenti grazie a Bakayoko. Il suo apporto al Milan è stato sottovalutato".

SUL TURNO INFRASETTIMANALE IN TRE GIORNI: "Ormai ci dobbiamo rassegnare, gli orari e le date del calcio sono costruiti in base alle esigenze televisive, non solo italiane. Fermarsi e tornare indietro credo sia impossibile. Accettiamolo, anche se non ci piace molto".

SUL LIVELLO DELLA SERIE A: "Il campionato è molto più interessante rispetto agli ultimi. C'è una concorrente per la Juventus e anche le vice-grandi hanno un livello superiore rispetto al passato. C'è da faticare con tutte per ottenere risultati; guardate il Lecce, che gioca un calcio bellissimo ed ha messo in difficoltà Milan e Juventus".

SULL'INSERIMENTO DI LEAO E REBIC NEL MILAN: "Credo che Calhanoglu sia uno dei migliori giocatori nel Milan, un posto gli va trovato. Mettendolo a centrocampo verrebbe fuori una squadra abbastanza leggera. Leao può essere un eccellente attaccante esterno, ho qualche dubbio su Rebic. Il croato non ha fatto bene in passato in Serie A e l'Eintracht l'ha scaricato senza fare troppi problemi".

SUL CAGLIARI: "Credo possa andare in Europa perché ha una squadra molto forte, un pubblico straordinario e una proprietà forte e ambiziosa. Non scordiamoci che sta facendo bene con due tra i suoi migliori giocatori fuori: Cragno e Pavoletti. La lotta per l'Europa è complicata, ma se 1-2 squadre dovessero avere delle difficoltà il Cagliari ne approfitterebbe subito. Non mi stupirei affatto di vedere il Milan uscire dal giro europeo".

SU BERNARDESCHI: "Uno dei suoi problemi è che non si capisce in che ruolo giochi. Ha giocato alcune partite da attaccante esterno, mentre da trequartista non ha fatto molto bene. Io credo che possa giocare in entrambi i ruoli, il salto definitivo lo deve fare a livello mentale. Bernardeschi ha tutto: fisico e tecnica. Deve avere più continuità".

SUL SOSTITUTO DI PJANIC: "Rabiot ha caratteristiche diverse ma all'occorrenza può giocare in quella zona di campo. Non credo che il problema della Juventus a gennaio sia trovare un vice Pjanic".
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Sportiva e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radiosportiva.com). Durante la registrazione all'utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l'art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA' DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL'INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l'utente ha il diritto di ottenere:
- l'aggiornamento, la rettifica e l'integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l'interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l'indicazione dell'origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA' DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l'adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (redazione@radiosportiva.com). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l'identificazione dell'interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l'adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Sportiva, Priverno S.a.s., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: redazione@radiosportiva.com
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio