30 Novembre 2020
News

"Un ritorno di Balotelli? Un'altra chance la meritano tutti"

26-03-2019 11:13 - News
Questi i temi trattati da Ciccio Graziani nel 'Microfono Aperto':

SU MANCINI E LA NAZIONALE: Oggi in Nazionale non si allena più, si seleziona. Nelle ultime uscite abbiamo visto una squadra che gioca a calcio. Non ci siamo esaltati troppo della vittoria con la Finlandia, ma il suo lavoro si vede, c'è la mano di un tecnico che conosce certe dinamiche e guarda al futuro. In prospettiva sono ottimista perché abbiamo talenti che potrebbero diventare campioncini. La Francia oggi è una delle squadre più forti al mondo, proprio perché è in un momento dove sta esprimendo il massimo delle potenzialità dei suoi giocatori. Balotelli? Un'altra chance la meritano tutti e quindi anche lui. Ma mi dispiace quando sento parlare da Mancini di Balotelli e non di Belotti o Pellegri. Se Kean rimane con i piedi per terra, noi per i prossimi 10-15 anni avremo un centravanti di assoluto valore. Se proprio gli devo trovare un difetto, direi deve solo migliorare nel gioco aereo.

SU IMMOBILE E BELOTTI: Immobile è in un momento di difficoltà ma negli ultimi anni ha fatto tanti gol e merita la Nazionale. Belotti? Va recuperato, manca la sua fisicità in area di rigore.

SUL TORINO: Vuol andare fortissimamente in Europa. Purtroppo nel calcio, dopo un periodo positivo, ci sono anche incidenti di percorso, come la sconfitta con il Bologna.

SUGLI STADI DI PROPRIETA': Sono una grandissima risorsa, non solo perché sono più moderni e confortevoli, ma possono essere usati anche per altri eventi. La Juve ha capitalizzato moltissimo grazie al nuovo stadio. Anche il Frosinone nel suo piccolo ha fatto un bel passo avanti. Ora si aspetta la Roma, l'Inter, il Milan. Il futuro passa da questa situazione, perché è indispensabile per una crescita esponenziale. San Siro? 80.000 presenze li fa solo in alcune circostanze. Fare uno stadio di 60/65 mila con tutti i comfort sarebbe bello. Non farei uno stadio unico per Milan e Inter data la forza economica delle 2 società. Sarebbe invece logico che Milan e Inter abbiano un loro stadio, con i loro colori, che li identifichi.

SU CUTRONE: A volte ci facciamo male da soli nel calcio italiano. E' un peccato che un giovane di grandi speranze come lui venga sacrificato in virtù di un assetto tattico. Me la sono presa con Gattuso perché in alcune partite meno importanti avrebbe potuto farlo giocare. Solo giocando può crescere e diventare un arma in più.

SU BADELJ: Era in scadenza e la Fiorentina doveva rispettare un budget. C'è dispiacere per la partenza ma nemmeno tutto questo rammarico, perché non sposta gli equilibri e alla Lazio non sta facendo chissà cosa.

SUI GIOVANI DELLA FIORENTINA: Quando si ha a che fare con i giovani diventa difficile capire quali sono i margini di miglioramento. Su Zaniolo hanno deciso di lasciarlo libero perché non ritenevano ci fossero abbastanza margini. Nel calcio purtroppo ci può stare. Su Chiesa e Bernardeschi invece ci hanno visto bene.

SULL'INTER: Si è rovinata con le proprie mani sia in Champions, con troppi giocatori infortunati, sia in Europa con lo sconquasso di Icardi. Spalletti è molto bravo professionalmente, magari qualche volta potrebbe avere un'attezione maggiore su certe situazioni. Nella vicenda Icardi sarei stato un po' più in disparte e invece lui è andato allo scontro verbale.

SULLA ROMA: Senza il quarto posto è una stagione fallimentare. Negli ultimi anni, contro questa Juve e il Napoli non è stato facile confrontarsi. Sono dispiaciuto per Di Francesco, sarei andato fino in fondo con lui, alcuni calciatori non hanno reso come ci si aspettava.

SU ZENGA ALL'INTER: Lo vedrei bene. E' un nerazzurro dentro, ha fatto la storia di quella società e credo che se lui ha un sogno nel cassetto è proprio quello di andare ad allenare l'Inter. Mi auguro che questo prima o poi possa accadere, sarebbe una soddisfazione enorme per lui.
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Sportiva e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radiosportiva.com). Durante la registrazione all'utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l'art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA' DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL'INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l'utente ha il diritto di ottenere:
- l'aggiornamento, la rettifica e l'integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l'interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l'indicazione dell'origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA' DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l'adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (redazione@radiosportiva.com). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l'identificazione dell'interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l'adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Sportiva, Priverno S.a.s., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: redazione@radiosportiva.com
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio