28 Novembre 2020
News

Bucchioni: "Cori razzisti? Gasperini vince una visita gratuita da Amplifon"

23-09-2019 10:20 - News
Come ogni lunedì, il professor Enzo Bucchioni ha stilato i suoi Pagelloni per Sportiva.

Comincerei dai promossi, oggi sono buono. L'Inter in testa alla classifica a punteggio pieno dopo quattro giornate merita di sicuro 7,5. Anche il titolista anonimo è in forma. "Governa Conte" vale un 7 pieno. Ma è meglio il Conte Giuseppe premier o il Conte Antonio allenatore? Che dilemma! Ci sono molte analogie. Anche l'allenatore, detto vota Andonio, ha nel suo programma quota 100, cento punti in classifica per l'Inter. Anche Andonio ha già messo la tassa sulle merendine, per evitare a Lukaku di ingrassare gli ha fatto pure cambiare dieta. E per fortuna non ha mai allenato Cassano… Nello staff di Conte ora manca solo Panzironi, voto 0---

A proposito di Lukaku, voto 7, pare che abbia segnato anche perché c'era in tribuna il suo amico portafortuna Cagawa. Lukaku e Cagawa, coppia insuperabile. Per me voto 2.

Tornando ai Conte, pure il parrucchiere deve essere lo stesso amano il ciuffo modello Little Tony. Sintetico? Chissà… Oggi all’Università dell’Albicocca di Milano è stato organizzato un convegno sul tema: "I Conte tornano? Conviene tornare da Conte". Tra gli organizzatori il titolista anonimo. Voto 2. Marzullo si è chiesto: Ma è meglio sognare Giuseppe Conte e vedere riapparire in sogno l’ex ministro Toni di nome e Nelli di cognome oppure sognare Antonio Conte e risvegliarsi con l’incubo Spalletti? E' dura ragazzi. O meglio agghiaggiande. Osho, voto 6,5, domanda: ma se l’Inter ha in panchina un conte, la Juventus dovrebbe avere almeno un marchese… Eh già.

Il primo posto dell’Inter ha destato anche l’attenzione del Vernacoliere, voto 6,5, che titola . Conte ne ha fatte quattro. Due i commenti proposti ai lettori, quello di Rocco Siffredi, voto 6,5, che si intitola "Ma chi lo conosce?" e un altro di Wanda Amara, voto 7, che dice "Allora torno a Milano". A proposito, ha parlato Mauro Icardi, voto 4,: ha detto: "Sono venuto a Parigi per vincere". Boskov, voto 7, ha commentato. "Icardi è come quello caduto da cavallo che ha detto tanto volevo scendere".

Antonio Conte, comunque merita 8 per quello che ha detto sul razzismo, sugli stadi, sui media e sul nostro calcio malato. Peccato che Gasperini, voto 2, dopo i buu contro Dalbert a Parma abbia commentato: "Non li ha sentiti nessuno". Vince una visita gratuita da Amplifon. Gli è stato proposto di diventare testimonial insieme al presidente Situazione Gravina ma non seria, voto 1---, della nuova serie Tv "Il trono dei sordi", da non confondere con Alberto Sordi che almeno faceva ridere. L’università di Vinchiaturo ha organizzato un convegno medico sul tema: "Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire". Gasperini e Gravina sono fra i relatori. Prevista una dimostrazione pratica con uno sperimentatore dei cotton fioc. Voto alto, invece, facciamo 8 a quell’orso di Orsato che ha fermato la partita per i buuu e far richiamare il pubblico di Parma. Ma allora si può, verrebbe da commentare.

Ma tanta altra roba nella quarta giornata. L’Atalanta, voto 6, ha pareggiato a dieci secondi dalla fine con Castagne, voto 6,5. Cosa ha fatto il titolista anonimo: "Leva le castagne dal fuoco a Gasperini". Voto 1

E il Napoli, voto 7, che vince a Lecce con una doppietta di Llorente, voto 7 anche a lui. "Estremo Llorente", sembra una storia già vista Voto 4. Ha segnato anche Insigne, voto 6,5 su rigore ripetuto perché il portiere Gabriel non aveva almeno un piede sulla linea. Ora, per agevolare il compito degli arbitri, oltre al fischietto, agli auricolari e alla bomboletta spray, sarà dato in dotazione anche un tubetto di attak che dovranno spalmare sotto le scarpe dei portieri prima dei calci di rigore. Peccato che abbiano lasciato il calcio i Fratellini a Pallini Della Valle, voto 2, uno per Diego, uno per Andrea, la soluzione poteva essere i loro pallini adesivi. Vedremo.

Sempre in questo turno, debutto di un canale Dazn su Sky proprio con il derby di Milani, voto 7 alla partita. In molti tifosi del Milan però si sono lamentati, hanno telefonato, vedevano la loro squadra al rallentatore. Hanno faticato parecchio quelli del call center per spiegare che non si trattava di un problema tecnico, il Milan corre proprio così, in pratica una moviola naturale.

La Fiorentina, voto 6-, ha pareggiato contro l’Atalanta e con questa fanno 18 partite senza vittoria. Un girone, praticamente. Montella, voto 4,5, vince il premio De Coubertain alla carriera: basta partecipare. Un team di storici è al lavoro per capire a quando risale l’ultima vittoria, forse quando ancora giocava. Di sicuro c’era ancora la lira. Voto 0---- al titolista anonimo che ha fatto l’Aeroplanino non decolla. Peccato che stia per precipitare… Commisso Viaggiatore, voto 6 per la simpatia, è parecchio preoccupato.

Nel frattempo dalla questura di Milano informano che è stato tolto il porto d’armi al pistolero Piatek, voto 1, come i gol segnati. Questa per me vale 0---

E’ stata anche la domenica del nonno. Gigi Buffon voto 7, 41 anni, da record raggiunge Maldini a quota 902 presenze in un club. Se arriva a quota Mille gli danno il premio Garibaldi… Brrrr. Senza voto. Il club Amici della d’Amico, voto 7, ha organizzato una festa sul tema "Anziano, ma sempre valido" con ricchi premi e cotillon. Ora che Vespa, voto 4, è stato imbalsamato, la Rai pensa di affidare a Buffon la conduzione di Porta a Porta, E’ il suo….

E che dire di Ribery, 36 anni suonati. Voto 7,5. Ha segnato un grande gol e anche lui batte un record: è il gol del debuttante più anziano della storia del nostro campionato, 36 anni e 168 giorni. E’ stato ingaggiato per il sequel del film Scarface. Il Vernacoliere, voto 6,5, ha titolato: "Che baguette!". Non c’è commento, non serve.

Ma stamattina, dopo la seconda sconfitta consecutiva, voglio assegnare anche il premio "Ci sei o ci fai" a Mazzarri, voto 5,5 che dopo il ko con la Samp ha detto: "Ho visto un bel Torino". E se fosse stato brutto? Sarri, voto 6,5, pare stia facendo un corso per posta con l’Università Elettrotecnica di Torino, vuole laurearsi in ingegneria. E’già avanti, a chi gli ha chiesto come vede la Juventus ha risposto: asimmetrica. Boh… Intanto vince il premio "Antani come fosse antani" alla carriera, poi ne riparliamo.

E’ stata anche la domenica della Ferrari voto 8,5 che per una volta arrivabene davvero. Il team principal Gianni e Binotto, voto 7, è raggiante anche se ieri mattina nel leggere il titolista anonimo è entrato in crisi di identità: il titolo è "Onda Rossa". Voto 1, e giustamente l’ha sconvolto. Onda? Ma la Ferrari è un’auto o una barca? Forse non l’ha ancora capito neppure lui…Comunque di sicuro di questi tempi vola…
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Sportiva e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radiosportiva.com). Durante la registrazione all'utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l'art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA' DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL'INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l'utente ha il diritto di ottenere:
- l'aggiornamento, la rettifica e l'integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l'interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l'indicazione dell'origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA' DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l'adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (redazione@radiosportiva.com). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l'identificazione dell'interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l'adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Sportiva, Priverno S.a.s., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: redazione@radiosportiva.com
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio