27 Settembre 2020
News

"Higuain voto 4: ha sfondato la bilancia e la maglia non gli entrava"

25-01-2019 10:15 - News
Puntuali come ogni venerdì, ecco i "Pagelloni" del Prof. Bucchioni:

PROMOSSI
Come non cominciare oggi con uno come Kevin Prince Boateng che a 32 anni passa dal Sassuolo al Barcellona senza sapere perchè?
Voto 8 per la storia e per la fortuna
Boateng vince il premio "Più c… che anima" alla carriera.
In attesa di Alvaro Vitali, voto 10 del ministro Di Maio, Il premio sarà consegnato personalmente da Lino Banfi, voto 7, altro protagonista e miracolato della settimana.
Anche lui come Boateng è passato dall’essere nonno Libero a membro italiano dell’Unesco, due storie simili.
Boateng e Banfi, in coppia come Cochi e Renato, saranno testimonial di una campagna del vaticano dal titolo "I miracoli esistono".
Marzullo si è chiesto: la vita è sogno o Boateng e Banfi sono il sogno di una vita?
Boateng parlerà stasera a Milano all’università dell’albicocca sul tema
"I miracoli del Dna, la mia discendenza da Gastone, varie ed eventuali".
Pronta anche una campagna promozionale della Mapei, pare che per rimettere in piedi Boateng sia stata usata una colla speciale.
Marca che ti passa, giornale spagnolo, l’ha spiegata così: "Messi voleva una nuova guardia del corpo".
Il Vernacoliere, voto 7, ha fatto una bella inchiesta sull’uomo del giorno e l’ha messo a nudo titolando
"Ecco perché lo chiamano Boa". Il commento di Iva Zanicchi, voto 6-, si intitola "Ho visto di peggio". La Satta ricorda : "Visto e preso".
A Napoli una nota azienda produttrice di cornetti rossi sta facendo affari d’oro vendendo portachiavi portafortuna con l’immagine di Boateng
Ma sono in movimento anche i Monopoli di Stato, l’anno prossimo sui biglietti della Lotteria Italia sarà stampata la faccia di Boateng, l’uomo della fortuna.
Canale cinque ha già proposto al centrocampista di condurre lo show "La ruota della fortuna".
Notizia dell’ultima ora, Claudio Baglioni voto 8, ha invitato Boateng a Sanremo, in coppia con Gianni Morandi, voto 7, sarà ospite d’onore per cantare la cover di "Uno su mille ce la fa".
Delusi invece i tifosi del Barcellona, aspettavano anche Melissa Satta, voto 8,5, ma non sapevano che i due sono separati.
Intanto però Boateng, peccato, ha perso nella partita d’esordio nella coppa del Rey. Aspetto al varco il titolista anonimo e gli suggerisco un classico: "Dalla Paella nella brace". Voto 3

Passiamo oltre. Con la vittoria della Juventus sul Chievo e passata sottotraccia l’impresa della serata del portiere
Sorrentino, voto 8, che ha parato un rigore a Cristiano Ronaldo, sempre 8,5 alla carriera.
Pare che lo stesso Ronaldo stia trattando direttamente con il presidente del Chievo, pandorino Campedelli, voto 5,5, per acquistare il cartellino di Sorrentino per poi metterlo in porta nel suo giardino, ma la notizia non è confermata.
Intanto una nota azienda di guanti ha preso il calco della mano di Sorrentino e sta per lanciare sul mercato un guanto speciale, "Il guanto de Dios".
Bruno Vespa, voto 3, ha deciso di andare in onda con una puntata speciale di "Mano a mano", ospite d’onore Sorrentino. In studio una riproduzione alta due metri della mano sinistra di Sorrentino. Interverrà anche una nota maga che leggerà la mano in questione per interpretare cosa può riservare il destino a chi para un rigore a Ronaldo. Lo psicologo Crepi tu spiegherà gli effetti che può produrre il trauma di "di parare un rigore a Ronaldo".
Osho ha commentato: Se uno fa il portiere che deve fa? Se scansa?
Boskov non è d’accordo: "Quando vede Juventus portiere deve sempre aprire porta".
Baglioni sta pensando se chiamare anche Sorrentino per una cover della canzone "Prendi questa mano zingara".
Confermo il voto 8

Se è il momento degli uomini fortunati, va promosso anche Piatek, voto 7, ora che si è chiuso il passaggio dal Genoa al Milan per 35 milioni.
Aurelio De Laurentiis, con due i, voto 4 (poi spiegherò) è ancora incerto se produrre il film "Natale in casa Preziosi" o qualcosa di più impegnato tipo corazzata Potiomkin, da titolo "Piatek, L’ultimo miracolo del papa polacco".
In attesa, Piatek ha scelto la maglia numero 19 che era di Bonucci senza che nessuno lo abbia avvertito. Il Milan ha così deciso che prima di ogni partita la maglia sarà immersa in una spremuta di aglio.
Il titolista anonimo si sentiva ispirato e filosoficamente stamani ha scritto Piatek, segno dunque sono. Posso modestamente suggerire per la prossima volta Piatek, sogno o son desto?
E per carità non scatenate Marzullo voto 4.
Ma siccome conosco i miei polli, alla prima partita senza gol aspettatevi un titolo a caratteri cubitali "Il Piatek piange". Si accettano scommesse.
Intanto non posso non promuovere Usain Bolt, voto 10 alla carriera, che ha finalmente deciso di smettere con il supplizio di voler giocare a calcio. Ci domandiamo quando avesse mai cominciato, ma questo è un altro discorso.
Nel frattempo una azienda metalmeccanica gli ha recapitato a casa un tir di chiodi di tutte le misure per appendere le famose scarpe all’altrettanto famoso chiodo. Anche lui sarà a Sanremo con i Pooh, voto 7, per una cover del loro successo "Dammi solo un minuto". L’unico problema è Salvini. Bolt in quanto extracomunitario è stato avvisato: non decida di venire a Sanremo con la nave potrebbe essere bloccato in porto.
Una grande idea, però, una delle sue, è venuta a De Laurentiis, con due i, che ha deciso di varare una serie poliziesca che si chiamerà James Bolt. Con questa voto due per me.
Andiamo avanti.
Ringraziamo L’Inter che ha preso Cedric, voto 7. Si chiama come un personaggio di Harry Potter e un noto maghetto, ci sarà presto a sguazzare. "Un mago per Spalletti" è un classico. "Le magie di Cedric" è già scritto. Credic del libano è un po’ azzardato, ma non mi meraviglio più di niente. Letto appena stamani "Amici miei" a proposito del mercato della Juve. Voto 4. Che il mercato fosse una comica lo sapevamo già.
Ritornando in casa Inter, ieri Godin, voto 7,5, ha fatto le visite mediche. Il Vernacoliere, voto 7, ha titolato
Godin? Godiam. E’ solo l’inizio.

LIMBIOTICI
E’ un po’ che non dedichiamo spazio ai limbiotici, quelli del limbo, sospesi tra la promozione e la bocciatura.
Oggi dedico una pagina speciale a
Cristiano Ronaldo promosso, voto 8, per aver mandato una foto con dedica di suo pugno a una tifosa della Juventus di 97 anni. Un bel gesto.
A proposito, questa sera Ronaldo spiegherà tutto in un convegno all’università di Vinchiaturo dal titolo
"Dove ci sono delle nonne ci sono nipoti e nipotine". Una verità.
Il Vernacoliere la spiega così: Ci vuole rispetto per tutti i tifosi e titola: Ogni lasciata è persa".
Bocciato invece Ronaldo, voto 4, per la vicenda con il fisco spagnolo. Pagherà 18 milioni e rotti di arretrati evitando così la galera. Difficile mettersi nei suoi panni. Ora dovrà fare dei sacrifici tipo non cambiare per un paio di mesi né lo yacht e neppure l’aereo personale. Qualcuno dice che stia pensando di chiudere l’allevamento di tartarughe, ma la notizia non è confermata. Pare invece che il premier Conte, voto 5, stia pensando di affidare a Ronaldo il ministero delle finanze.
In attesa otto e quattro diviso due fanno 6. Anche questa settimana se l’è cavata.

BOCCIATI
Il primo della lista è Higuain, voto 4. Primi inconveniente al Chelsea.
Prima ha sfondato una bilancia durante le visite mediche. Poi non è riuscito a entrare nelle maglie del club inglese, non c’è una taglia che non gli tiri all’altezza della pancia, gli inglesi a certi addominali non sono abituati.
Una nota azienda produttrice di cioccolata in vasetto così gli ha proposto di diventare testimonial dalla prossima campagna pubblicitaria.
Forse Chenot farò lo sponsor del Chelsea, ora ci sarà parecchio da fare.

Restando in Inghilterra, bocciato anche Pogba, voto 4, che parcheggiata sempre la sua Rolls in zone vietate. Un suo vicino di casa gli ha lasciato un biglietto sotto il tergicristallo invitandolo a "smettere di guidare come uno stronz…".
In aiuto di Pogba sono immediatamente corsi Nainggolan, Paredes e Vidal che si sono proposti per fargli gratis delle lezioni di scuola guida.
Bocciato anche Marcello Lippi, voto 5, eliminato dalla coppa d’Asia con la sua Cina.
I cinesi gli hanno urlato "Ma chi ti credi di essere, Ventura?".
Promosso Gattuso, voto 8, ma bocciato il titolista anonimo che a proposito della vittoria a Genova con il suo vice in panchina ha scritto: Gattuso si chiude a Riccio. Voto due.
Nella stessa partita persa, Prandelli, voto 5, siccome non nevicava, non pioveva, non c’erano i fulmini, ha dato la colpa ai tifosi assenti per protesta. Vince il premio "Mazzarri" alla carriera.
Stesso voto, cinque, anche a Corvino che vuole tenere Chiesa, voto 7,5, a Firenze spiegando che "ha ancora quattro anni di contratto". Veramente ne ha ancora tre. Corvino vince un pallottoliere gigante e un corso per l’uso della calcolatrice all’università del padule di Fucecchio.
Bocciatissimo invece De Laurentiis, voto 2, per essersi chiesto cosa ci fa il Frosinone in serie A. E’ un po’ come chiedersi cosa ci faccia lui a Hollywood.
Un noto chirurgo plastico si è offerto per impiantargli gratis dei peli sulla lingua.
In attesa per questa frase De Laurentiis riceverà il premio Lotito alla carriera "Dio li fa e poi gli accoppia".
Voto 2? Certo . Si, uno a Lotito e uno a De Laurentiis.
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Sportiva e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radiosportiva.com). Durante la registrazione all'utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l'art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA' DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL'INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l'utente ha il diritto di ottenere:
- l'aggiornamento, la rettifica e l'integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l'interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l'indicazione dell'origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA' DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l'adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (redazione@radiosportiva.com). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l'identificazione dell'interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l'adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Sportiva, Priverno S.a.s., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: redazione@radiosportiva.com
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio