27 Settembre 2020
News

Longhi: "Milan, Giampaolo non può fare miracoli. Ecco cosa mi aspetto dalla Juventus di Sarri"

23-09-2019 13:56 - News
Bruno Longhi ha risposto alle domande degli ascoltatori di Sportiva durante il "Microfono Aperto".

SULL MILAN: "Penso che il Milan, al momento, debba gioco-forza non accelerare i tempi. Il tecnico deve sentire la fiducia di chi gli sta accanto. Il momento è difficile, la scoppola del derby ha peggiorato la situazione, ma non possiamo pretendere che Giampaolo faccia miracoli. Serve pazienza, con la speranza che possano crescere quei ragazzi acquistati che ancora hanno visto poco il campo".

SU CONTE: "I professionisti devono fare l'interesse del club per il quale lavorano, con la massima concentrazione. Il tifoso della Juventus si sente "tradito", ma questi discorsi vanno lasciati stare".

SULLA DIRIGENZA DEL MILAN: "Mirabelli e Fassone ribaltarono completamente il Milan, quello che è stato fatto quest'anno è diverso. Il club rossonero è dovuto rimanere nei paletti del FPF, acquistando giocatori giovani per realizzare future plusvalenze".

SUL VALORE DEL MILAN: "Ha una rosa inferiore rispetto ai club di vertice, se non ci sarà il salto di qualità da parte di alcuni singoli il Milan sarà destinato ad una stagione da comprimario".

SU LLORENTE: "I gol li aveva segnati anche alla Juventus, è un giocatore sul quale il Napoli può contare. E' un giocatore che ha peso, può essere un'arma in più per una squadra che prima puntava tanto sul fraseggio ed i piccoletti in attacco".

SUL CALCIO DELLA SERIE A: "Il nostro calcio, piuttosto, è un po' schiavo del tatticismo che ti imbriglia. Questo porta i giocatori a mettere meno rapidità, perché è necessario mantenere la concentrazione".

SU EMRE CAN E DYBALA AL POSTO DI KHEDIRA E PJANIC: "Sembrano giocatori simili, ma a fare la differenza sono le scelte dell'allenatore, mentre il cambio Dybala-Pjanic non ha senso perché giocano in ruoli diversi".

SULLA ROMA: "Non è stata sottovalutata, le critiche per la tenuta difensiva ci stavano. Ora stiamo vedendo una squadra in crescita, anche se ieri il Bologna avrebbe meritato qualcosa di più. La squadra un po' allegra di delle prime due giornate sta diventando più solida".

SUL PESO DELL'ASSENZA DI CHIELLINI: "Pesa tantissimo, inutile aggiungere altro".

SULLA JUVENTUS: "Che la Juventus non stia facendo meraviglie è davanti agli occhi di tutti, la gara contro il Verona è una testimonianza chiara. Per il gioco visto al Napoli, Sarri ha bisogno di giocatori diversi. Il tecnico bianconero lo sa, probabilmente arriverà al risultato attraverso una via di mezzo".

SULL'INTER: "E' prima a punteggio pieno è sta facendo molto bene, ma quando si combatte in una potenza come la Juve bisogna anche sperare che la squadra bianconera incappi in una stagione storta".

SU LEAO: "Sa mettere in difficoltà gli avversari anche da prima punta, ma è giovane e mi sembra molto difficile che riesca da solo a risolvere tutti i problemi del Milan. Sicuramente è destinato a diventare un grande giocatore".

SU RIBERY: "I grandi campioni sono umili e intelligenti e lui lo è".

SUL GIOCO DEL TORINO: "Ogni allenatore deve arrangiarsi con ciò che ha a disposizione. Parlo di caratteristiche, non di valore assoluto".

SUL LECCE: "Ci stava di perdere ieri contro il Napoli, non dimentichiamoci che ha vinto in casa del Torino. E' ancora presto per capire se questa squadra si salverà tranquillamente oppure no".

ANCORA SULLA ROMA: "Ha un potenziale molto elevato, può inserirsi tra le prime. Deve sistemare la difesa e il filtro a centrocampo".
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Sportiva e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radiosportiva.com). Durante la registrazione all'utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l'art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA' DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL'INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l'utente ha il diritto di ottenere:
- l'aggiornamento, la rettifica e l'integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l'interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l'indicazione dell'origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA' DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l'adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (redazione@radiosportiva.com). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l'identificazione dell'interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l'adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Sportiva, Priverno S.a.s., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: redazione@radiosportiva.com
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio