03 Luglio 2020
News

Milik farà parte del film "Natale in Europa League" di Aurelio De Laurentiis

17-12-2018 10:20 - News
Puntuali come ogni lunedì, ecco i Pagelloni del Prof. Bucchioni:

Cosa ci ha regalato la sedicesima giornata di serie A?
Il record della Juve voto 8, 46 punti su 48 a disposizione, in Europa nessuno ha fatto meglio negli altri campionati.
Salvini, noto tifoso del Milan ha così commentato: "Un motivo in più per uscire dall’Europa, questi sono i record di Juncker, svuotati 46 fiaschi su 48"
Ma i numeri restano e Allegri, voto 8, vince il premio "Vai avanti te che mi scappa da ridere" gentilmente offerto dall’Università del padule di Fucecchio sponsorizzata da Luciano Spalletti voto 6.
Il Vernacoliere, voto 7, ha titolato: "Juve, Non è una sveltina". Commento chi l’ha dura da anni la vince, di Rocco Siffredi
Il solito Marzullo, voto 5, si interroga "Se sogno la fuga della Juve e non sogno più la f…ho qualche problema?" veda lei.

Ma è stata anche la giornata di Arek Milik, voto 7, che tiene il Napoli, voto 7, in scia della Juventus
.
Il polacco ha segnato una grande punizione e si è fatto perdonare il gol fallito a Liverpool
Grazie a questo gol, dopo essere stato escluso in un primo tempo, ora anche lui farà parte del film "Natale in Europa League" di Aurelio De Laurentiis in uscita nelle sale fra pochi giorni.
Il titolista anonimo, voto tre, con il suo Maramilik vince il premio "Fantasia 2018".
Potrei suggerire per la prossima occasione Salamilik, voto uno.
Ma per onestà, "Icardi, un cucchiaio per il tiramisù dell’Inter", voto 7, non era malino.
E già perché c’è da registrare anche la vittoria dei nerazzurri dopo il crac in Champions League.
"Il cucchiaio d’oro" a Icardi sarà consegnato direttamente da Francesco Totti detto mò te fo er cucchiaio. Spalletti non l’ha presa bene.
Icardi, voto 7, grazie al cucchiaio tottiano ha fatto gol su rigore. Moccia cambierà titolo al suo best seller, "Undici metri sopra il cielo".
Però se l’argentino continua a segnare c’è gente che rischia di morire di freddo. Il presidente Stefhan Zhang in tribuna continua a urlare "Icaldi Icaldi Icaldi" e l’inserviente ruffiano, se ha Icaldi continua ad abbassare il termostato.
Questa voto 0---, sto raggiungendo Ventura.
A proposito, ha fatto impressione vedere Marotta, voto 7, in tribuna mentre abbracciava Zhang e Zanetti. Ora manca soltanto di vedere Moratti che abbraccia Moggi poi siamo a posto.
"Agghiaggiante" direbbe Antonio Conte, voto 7. Dato che ci siamo gli diamo il premio "Prezzemolo 2018". Sono più le panchine che offrono a lui di quelle di Central Park.

Ma, tornando al campionato, non possiamo non citare ancora una volta Cristiano Ronaldo, voto 8, anche lui in gol su rigore come Icardi.
Lui però "Ne ha fatte cinquemila", di reti naturalmente.
Osho s’è chiesto, ma in un giorno, in un mese o in un anno?
Cinquemila reti in serie a nella storia della Juventus. Niente male.

Diecimila, invece, erano gli euro in contanti che il presidente del Milan Scaroni, voto 5, aveva nella valigetta che gli hanno rubato in centro a Milano. Preziosi, voto 4, ci ha subito tenuto a precisare : "Di questa valigetta non so niente, la mia era anche di un altro colore".
Tornando ai risultati quarto pareggio consecutivo del Chievo di Di Carlo, voto 6. Quale è il segreto del nuovo allenatore? Confermati i sospetti. Ha messo una gigantografia di Ventura, voto 0---, negli spogliatoi con una minaccia: alla prima sconfitta torna lui.

Ma è stata anche la giornata di clamorosi errori.
Il portiere della Roma Olsen, voto 4, vince il premio "mani bucate" messo in palio dalla Fondazione Karius.
Sempre il portiere Olsen è stato convocato dal ministro dei lavoro pubblici Toninelli, Toni di nome, Nelli di cognome, voto 5, per vedere se è più largo il tunnel fra le gambe del portiere svedese o quello della Tav.
Sempre Olsen farà la pubblicità di una saponetta, saponetta Olsen, roba mai vista.
Anche per zaza, voto 4, un derby niente male.

All’attaccante del Torino va il premio "Lumaca 2018" per il passaggio indietro al suo portiere Ichazo. Stasera parlerà all’universitàdell’albicocca di Milano sul tema "Chi va piano va sano, ma non va lontano". Il titolista anonimo che puntava sulla vittoria del Torino ha rimesso nel cassetto un titolo già pronto: Za-za.
Bocciato anche Simeone della Fiorentina che s’è permesso di zittire il pubblico dopo il gol segnato all’Empoli.
L’università di Vinchiaturo lo ha invitato a parlare sul tema "Dalla mosca al naso al dito al naso, varie ed evetuali".
Sapete quanti gol ha segnato Simeone in sedici partite? Quattro, come il suo voto in pagella.

Più o meno lo stesso voto che si becca Balotelli che ha criticato Ronaldo per la botta data a Ichazo iciazo, dopo il gol su rigore.
Balotelli vince il premio alla carriera "Il bue che da del cornuto all’asino".

Per il gesto, comunque insufficiente anche Ronaldo, 5--, che però si è giustificato così: "Volevo far sentire a Ichazo la mia tartaruga". Riposta dei tifosi granata: "Ma non ci rompere più l’icihazo".

A proposito, quei tifosi del Toro che hanno insultato il loro bus che stava andando allo stadio scambiandolo per il bus della Juventus si beccano tre. Loro davvero non vedono un Ichazo.

Tutti sono stati convocati dal ministero della salute per un test sul daltonismo.
Osho ha commentato, scambiare il granata per il bianconero è come scambià n’omo per una dona. Affari vostri.

E Prandelli che si rivede, perde e attacca subito l’arbitro? Voto 4. Vince il premio "A volte ritornano".
Marzullo si è chiesto: se sogno Prandelli e mi sveglio sono brandelli di Prandelli?
Preziosi per ora non lo mette in discussione, ma nel caso, gli sarà offerto un posto di rappresentanza per la Giochi Preziosi nel sud Italia, per il nord c’è già Ballardini, per il centro Iuric.
Però, diciamolo, Prandelli un po’ di ragione ce l’ha. Su Pandev il rigore era netto, si poteva dare anche quello di Alex Sandro su Zaza
Ma gli arbitri sono diventati pigri, non vanno più al Var
E allora al Var voto 0---.
La categoria vince il premio alla carriera "Si stava meglio quando si stava peggio".
La famiglia Biscardi ha in mente di citare l’associazione italiana arbitri: per l’uso del Var il loro congiunto non fa altro che rivoltarsi nella tomba.

La Rai ha deciso di ritirare fuori la vecchia rugginosa moviola di Carlo Sassi conservata nei magazzini e la mette a disposizione degli arbitri: forse funziona meglio del var.
A Coverciano sulla porta della stanza del Var è apparso un cartello "Siamo in pausa pranzo di Natale". Hanno cominciato presto.
C’è il sospetto che per non vedere nulla a questo modo, gli uomini del Var guardino le partite su Dazn
In quanto all’arbitro di Roma il Genoa ha commentato: di bello non c’è stato neppure il risultato.

A proposito di Di Bello, voto 5, inquietante la sua somiglianza con il vice premier Di Maio. Fratelli diversi. Facendoli fondere potrebbe uscire fuori Di Pejio. Questa voto 2 per me.

Non resta che consolarci con il calciomercato che presto tornerà per alimentare sogni e illusioni. Nel Milan non arriva Ibra, voto 4, ma c’è la tentazione di richiamare Pato, voto 4 pure a lui. Ci sono dubbi e attese, il titolista anonimo va oltre, c’è Pathos. Per me, invece, il caso è patologico, per questa datemi almeno 8. Se poi lo leggo da qualche parte vi chiedo i diritti d’autore…
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Sportiva e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radiosportiva.com). Durante la registrazione all'utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l'art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA' DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL'INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l'utente ha il diritto di ottenere:
- l'aggiornamento, la rettifica e l'integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l'interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l'indicazione dell'origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA' DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l'adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (redazione@radiosportiva.com). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l'identificazione dell'interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l'adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Sportiva, Priverno S.a.s., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: redazione@radiosportiva.com
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account