29 Settembre 2020
News

Nuove maglie Juve, furioso Lapo Elkann: "Chi ha tolto le strisce?"

26-04-2019 10:10 - News
Puntuali come ogni venerdì, ecco i "Pagelloni" del Prof. Enzo Bucchioni:
"Pensavate davvero che il 25 aprile fosse anche la Liberazione dai Pagelloni e invece rieccoci qua.
Fra coppa Italia, tennis, razzisti e razzismo, maglie strane comprese.
Andiamo con ordine.
Cominciamo a promuovere qualcuno.
Gasperini detto "Do re mi ciak gasp", allenatore dell’Atalanta che conquista la finale di coppa Italia merita almeno 7,5.
Vince 10 zerbini di cocco con stampata la faccia di Massimo Moratti, voto 5 per l’occasione, da usare per la casa di campagna dove spesso c’è fango sotto la suola.
Anche il Vernacoliere, voto 7, celebra la vittoria dell’Atalanta sulla Fiorentina a tutta pagina.
Titolo
Gasp, che roba.
Sottotitolo S’è fatto la Dea.
Il commento di Rocco e i suoi fratelli Siffredi recita "Ma Gasperini non gioca a uomo?".
Questo è vero. Infatti stasera l’allenatore parlerà all’Università del Padule di Fucecchio sul tema "Il mio calcio, Tra Sacchi e Trapattoni contano i maroni".
Promosso anche Ilicic, voto 7,5, il vero fuoriclasse dell’Atalanta. Vince un buono omaggio per consumare bistecca alla Fiorentina per tutta la famiglia per un anno intero, gentilmente offerto da Pantaleo Corvino, voto 4.
Un bel voto anche per il Papu Gomez che merita 7. Molto meno al titolista anonimo che ha fatto una roba del genere "Ora La coppa mela papu". Voto 4
Voto altissimo invece per il presidente Percassi, Per di nome e Cassi di cognome che merita 8.
"Sono Per Cassi vostri " titolava il Vernacoliere rivolto a tutti gli altri presidenti della serie A. Profezia giusta.
Alla favola dell’Atalanta è interessato anche Salvini, voto 5. La storia gli è piaciuta. Farà la campagna per le europee proprio con la felpa con su scritto Per Cassi e nostri naturalmente… Questo è il programma.
Anche il premier Conte s’è dimostrato attento, Ha messo il navigatore per andare a festeggiare, ma non ha trovato nessuna città Atalanta e allora ci ha rinunciato. Sarà per la prossima volta. Intanto dice che domenica prossima vuole andare a Spal per celebrare la salvezza.
Tornando alla coppia Italia, promosso anche Simone Inzaghi, l’altro finalista voto 7. Lotito, detto Lotirchio, voto 5 ha rivelato come ha fatto a scegliere il giovane allenatore due anni fa. Una scelta molto ponderata, dopo una attenta analisi. Come ha fatto allora? Semplice, dal cognome.
Simone Si chiama In–zaghi, se si fosse chiamato Out-Zaghi non l’avrebbe mai preso….Che voto merito? 0---- ricordando Ventura e Tavecchio
Mettiamo da parte l’Atalanta, la Lazio e la coppa e passiamo a un’impresa più grande , la vittoria di Fognini a Montecarlo. Voto 8,5.
Una azienda produttrice di penne gli ha regalato una Pennetta da taschino. Questa per ne voto 2, cresco un po’. Ma ci torneremo.
Nel frattempo
Fognini, detto fogna, vince un tir di racchette d’acciaio per le prossime esibizioni, gentilmente offerte da una nota ditta di articoli sportivi. Offerto anche un muro di cemento armato contro il quale Fognini potrà celebrare i prossimi trionfi.
A proposito di cemento armato, dopo la vittoria, Fognini ha rilasciato diverse interviste a cuore aperto.
Ha confessato: lo faccio almeno 15 volte la settimana. Il caffè? No no, proprio quella roba li.
Allora Fognini sarà insignito questa sera della onorificenza "Sei tutti noi" alla carriera.
Domani parlerà all’Università dell’albicocca di Milano sul tema scientifico
"Due al giorno levano il medico di torno". Seguirà esperimento in diretta tv direttamente dalla casa del Grande Fratello.
L’editore Laterza, guarda caso, è immediatamente intervenuto per proporgli di scrivere con loro l’autobiografia. E’ in tema.
Di Maio, voto 5, ha commentato: "Ecco uno che tiene alta la bandiera". Italiana, ovvio.
Attenta a quanto succede a Montecarlo anche Wanda Amara, voto 7. Donna di mondo. Nel frattempo Vince il premio Pinocchio alla carriera con visita ai giardini tematici di Collodi con il Gatto Pardo e la Volpe, per la dichiarazione "Icardi resterà all’Inter al 100x100".
Ma i bocciati non mancano, a cominciare dalla nuova maglia della Juventus che senza strisce si becca 4.
In rivolta i carcerati di tutta Italia, erano felici di indossare una divisa così alla moda, ora sono preoccupati, come li vestiranno?
Furioso anche Lapo Elkann, voto 6,5 alla simpatia che si è subito chiesto "Ma chi si è permesso di levare le strisce?". Non è dato sapere.
A proposito di maglie, Bakayoko e Kessie, voto 2 per avere esposto la maglia di Acerbi sono stati vittima della legge del contrappasso. Sotto la curva dei tifosi del Milan, l’altra, sera, hanno esposto la maglia di Correa…
Sulla sconfitta del Milan becca due anche il titolista anonimo "Povero Diavolo" è un titolo che si tramanda di bocca in bocca da millenni, ancora prima dell’invenzione della scrittura. Comunque il titolista vince il premio Riccardo Cocciante alla carriera : Povero Diavolo che pena mi fai…. Poesia, voto 7
Bocciato anche Gattuso, detto rattuso, voto 5 per l’occasione. Ha messo sette giocatori di difesa, vince il premio "Linea Maginot" alla carriera.
Bocciati anche i tifosi razzisti della Lazio, voto 0---. Sono stati assunti da una azienda produttrice di banane. Dovranno testare la consistenza del prodotto per i prossimi sei mesi. Poi vedremo.
A Sarri, voto 6,5, in Inghilterra hanno gridato "Italiani di emme…" dove emme non è marmellata. Farà un tour con Toto Cutugno, voto 6, un italiano vero.
Bocciato anche Lafont, voto 4. Il portierino viola vince il premio Kairus del mese. Un tir di saponette sono offerte da una nota azienda di cosmetici, per i guanti ci penseranno i Della valle voto 4,5.
A proposito. I Della Valle Stanno sperimentando la prossima collezione di mocassini che si chiamerà Fiorentina. Prima di metterli in commercio sarà testata la resistenza del pellame sul fondoschiena dei giocatori della Viola da qui alla fine del campionato.
Bocciato anche Zamparini, voto 4, patron del Palermo. Ha cacciato Stellone e ripreso Delio Rossi, voto 5 direttamente dalla casa di riposo per allenatori. Per tornare ha preteso anche l’ingaggio di Ljaic, De Laurentiis con due i, è pronto a produrre il sequel del film "Panchina bollente".
Come ingaggio Delio Rossi avrà una confezione di guantoni da pugilato da usare rigorosamente al momento della sostituzione dei giocatori. E’ il modulo prescelto per provare a tornare in serie A".
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Sportiva e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radiosportiva.com). Durante la registrazione all'utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l'art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA' DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL'INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l'utente ha il diritto di ottenere:
- l'aggiornamento, la rettifica e l'integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l'interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l'indicazione dell'origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA' DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l'adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (redazione@radiosportiva.com). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l'identificazione dell'interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l'adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Sportiva, Priverno S.a.s., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: redazione@radiosportiva.com
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio