01 Ottobre 2020
News

Teotino: "Lukaku devastante, contro il Lecce ha dimostrato di essere un grande acquisto"

26-08-2019 22:50 - News
Gianfranco Teotino ha risposto alle domande degli ascoltatori di Radio Sportiva durante il "Microfono Aperto".

SU ICARDI: "Non credo che il reintegro in rosa sia possibile. Marotta, anche nel pre partita di oggi, ha avuto parole durissime nei confronti di Wanda Nara. Ha detto chiaramente che i destini di Inter e Icardi sono separati".

SU LUKAKU: "Il suo è stato un esordio molto buono, ha avuto un impatto fin da subito devastante. Combatte e tiene alta la squadra da solo. Ha una velocità di azione, nonostante il suo fisico, straordinaria. Stasera ha dimostrato di essere un grande acquisto".

SU RANOCCHIA: "E' il quinto centrale dell'Inter. Il quarto è D'Ambrosio, uno capace di uscire palla al piede e di proporsi in avanti. De Vrij e Skriniar sono imprescindibili".

SU SENSI: "Giocatore di grande personalità, la sua partita è stata molto buona. Ha segnato e sa scambiarsi bene le posizioni con Brozovic, è molto ben inserito nel centrocampo dell'Inter. Sta facendo meglio di Barella, che sembrava il grande colpo dei nerazzurri. Un centrocampo Brozovic-Sensi-Barella è proponibile, ma forse mancherebbe un po' di fisicità. Mi spiego così l'inserimento di Vecino".

SU RAMSEY: "Il suo problema è che non è ancora pronto dopo il grave infortunio muscolare subito a due mesi dalla fine della scorsa stagione. E' in ritardo di condizione, ma in salute, secondo me, è un giocatore straordinario. Diventerà un perno della Juventus".

ANCORA SU ICARDI: "Penso che la netta maggioranza dei tifosi dell'Inter non lo voglia più, ma c'è ancora un parte minoritaria che, un po' per riconoscenza un po' per il valore del giocatore, s'interroga sulla possibilità di reintegrarlo in rosa".

SUL MILAN: "Non è partito bene, anche se in questo inizio stagione non ho visto molte squadre correre tanto. Forse la Fiorentina nei primi 20 minuti con il Napoli. Se poi mette 4 giocatori fuori ruolo, come ha fatto Giampaolo, le cose si complicano. Alcune cose si potevano cogliere anche dopo le amichevoli pre campionato, ora credo che si tornerà al 4-3-3. Servirà anche qualcosa dal mercato, che fino a questo momento non è stato da Milan".

SULLO SCAMBIO ICARDI-DYBALA: "Credo che questo scambio non si farà perché sia l'Inter che la Juventus vivono una bellissima situazione di rivalità reciproca. Oltretutto la Juventus è convinta che Dybala abbia un valore di mercato nettamente superiore a quello di Icardi".

SUL MERCATO DELLA JUVE: "La Juve deve riuscire a cedere 4-5 giocatori per mantenere un buon clima nello spogliatoio. Gli eventuali esclusi dalla lista Champions sarebbero un problema per tutte le squadre. Paratici si è un po' incartato".

SULLE POSSIBILITA' SCUDETTO DELL'INTER: "L'Inter si è molto avvicinata alla Juventus e al Napoli, soprattutto negli undici titolari. I nerazzurri hanno sicuramente bisogno di un attaccante, Sanchez sarebbe un acquisto interessante. Arriverà anche un esterno di fascia sinistra, mentre non credo ci saranno novità a centrocampo. Credo che un'idea di scudetto l'Inter possa avercela, un'idea piuttosto fondata".

SU CANDREVA: "Ci sono dei giocatori che vengono esaltati dal rapporto con certi allenatori, per questo sono sicuro che il Candreva di quest'anno sarà diverso rispetto a quello visto nelle ultime stagioni all'Inter. Resta il fatto che, almeno in partenza, il titolare sulla fascia destra è Lazaro".

SU DYBALA: "L'ultima stagione deludente credo sia solo frutto di una collocazione in campo che non gli era congeniale. Era quasi sempre costretto a partire dalla fascia, mentre lui è un giocatore che deve potersi muovere in mezzo. Contro il Parma Higuain ha girato molto attorno a Ronaldo, che faceva la punta centrale. In quel ruolo vedrei meglio Dybala che il Pipita".

SULLA TRATTATIVA PER LA CESSIONE DELLA SAMP: "La sensazione è che quando una trattativa per la cessione di una società si trascina per troppo tempo significa che c'è qualcosa che non va. Conti che non tornano, situazioni di indebitamento. Guardate la Fiorentina: Commisso e Della Valle hanno chiuso molto velocemente. Io sono molto preoccupato per la Sampdoria squadra, che mi sembra troppo indebolita rispetto all'anno scorso. Mi piacerebbe che ci fosse un proprietario vero che da qua al 2 settembre riesca a fare un paio di operazioni sul mercato".

SU MILINKOVIC ALL'INTER: "Non credo che arriverà all'Inter perché non mi pare che la Lazio voglia cederlo".
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Sportiva e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radiosportiva.com). Durante la registrazione all'utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l'art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA' DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL'INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l'utente ha il diritto di ottenere:
- l'aggiornamento, la rettifica e l'integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l'interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l'indicazione dell'origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA' DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l'adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (redazione@radiosportiva.com). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l'identificazione dell'interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l'adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Sportiva, Priverno S.a.s., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: redazione@radiosportiva.com
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio