06 Maggio 2021
News

Teotino: "Non capisco Conte, le alternative ci sono. Rebic? Incredibile che non giochi"

30-10-2019 10:01 - News
Gianfranco Teotino ha risposto alle domande degli ascoltatori di Sportiva durante il "Microfono Aperto".

SULLE LAMENTELE DI CONTE: "Il discorso è abbastanza complesso articolato. L'Inter arriva da un mercato che si aggira attorno ai 130 mln, quindi ha fatto degli sforzi economi ingentissimi. Non capisco le parole del tecnico nerazzurro, giocano sempre gli stessi per scelta sua. Ancora non abbiamo visto Lazaro, non entrano giocatore che possono dare una mano come Ranocchia, Borja Valero e Politano. Prima di andare sul mercato, l'Inter dovrebbe usare meglio il suo organico".

SUL NAPOLI CHE RISCHIA DI NON ENTRARE IN CHAMPIONS: "Non credo, ha una squadra e un allenatore che gli permetteranno almeno di centrare questo obiettivo".

SU NAPOLI-ATALANTA: "Stasera il Napoli deve dimostrare di avere qualcosa in più rispetto all'Atalanta, ma per quanto riguarda lo scudetto ritengo che solo la Juventus possa buttarlo via".

SULL'ATTACCO DEL CAGLIARI: "Pavoletti è una perdita molto importante alla quale il Cagliari, fino ad ora, ha saputo ovviare grazie alle buone prestazioni di Joao Pedro e ai segnali di ripresa di Simeone. Gli altri, Cerri compreso, non mi sembrano all'altezza".

ANCORA SU CONTE: "Conte è questo. Penso che un allenatore che si lamenti trasmetta negatività alla squadra. Quando si lamentava alla Juventus tirando in ballo il ristorante da 100 euro, poi andava male in Europa. Quando Conte è ottimista la squadra si comporta meglio, è più aggressiva. Non è un caso che l'Inter vista in queste ultime partite lo sia stata meno a tutto campo. A volte rinuncia al pressing lasciando più esposti di difensori".

SUL CONFRONTO SARRI-ALLEGRI: "Facciamo una moratoria su questo discorso, ne riparliamo tra un po. Sarri ha dimostrato di essere un allenatore da Juventus, sta provando a far giocare bene la squadra anche se manca ancora un po' di continuità. D'altra parte Allegri ha vinto cinque scudetti consecutivi alla Juventus con la sua idea di calcio, quindi tanto di cappello a lui".

SULLA LOTTA SCUDETTO: "La Juventus resta la squadra più forte e completa, con l'organico più importante. Ha la possibilità di schierare due squadre di valore simile. Il cambio di impostazione da Allegri a Sarri sta seguendo i tempi previsti. L'Inter, quando è aggressiva e riesce a sviluppare un pressing anche aggressivo, è una squadra in grado di battere tutte le altre italiane tranne la Juventus. Il fatto è che di scontri dirette ce ne sono solamente due... Il Napoli, pur non avendo iniziato nel migliore dei modi, ha una squadra e un allenatore all'altezza, mentre l'Atalanta ha dei numeri e un andamento incredibili".

SUL TORINO: "Il suo campionato è stato un po' deludente fino ad ora. La necessità di aver anticipato i tempi per affrontare i preliminari di Europa League può aver inciso sull'inizio di stagione, è successo anche all'Atalanta l'anno scorso".

SULLA ROMA: "Ha avuto una sfortuna inaudita, la quota traumatica degli infortuni non può dipendere dalla preparazione. Nonostante questo Fonseca ha tirato fuori delle buone soluzioni, come l'avanzamento di Mancini. Meglio lui che gli svincolati fuori condizione".

SU DE LIGT: "Non condivido le critiche nei suoi confronti. Pur cambiato completamente il suo modo di giocare rispetto a quando era un calciatore dell'Ajax, secondo me è in continua crescita. Le ultime due partite le ha giocate molto bene".

SU DYBALA: "Ricordo bene la conferenza stampa di presentazione di Sarri, che si espresse in maniera molto positiva sull'argentino. E' anche vero che la Juventus l'aveva messo sul mercato. Se fosse stato ceduto sarebbe arrivato un altro grande giocatore".

SU BERNARDESCHI: "Sarri sta cercando di specializzarlo nel ruolo di trequartista alle spalle di due punte. I riscontri fino ad ora non sono stati molto positive ma il giocatore ha grande qualità fisiche e tecniche, quindi è giusto portare a termine questo esperimento".

SU TONALI: "E' un ragazzo molto giovane che gioca in un ruolo che richiede esperienza. Ieri sera ha giocato una partita al di sotto delle aspettative ma fino ad allora aveva fatto molto molto bene in campionato".

SU REBIC: "E' il titolare della nazionale vice campione del mondo, mi sembra incredibile che in un Milan con tante difficoltà non abbia ancora trovato spazio".

SU BALOTELLI: "Se farà come nel 2° tempo di ieri, continuerà a giocare. Se giocherà come nel 1°, giocherà Torregrossa al suo posto".

SU VERDI: "Mi auguro che riesca a trovare il suo posto nel Torino perché Cairo l'ha pagato molto caro".
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Sportiva e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radiosportiva.com). Durante la registrazione all'utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l'art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA' DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL'INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l'utente ha il diritto di ottenere:
- l'aggiornamento, la rettifica e l'integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l'interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l'indicazione dell'origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA' DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l'adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (redazione@radiosportiva.com). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l'identificazione dell'interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l'adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Sportiva, Priverno S.a.s., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: redazione@radiosportiva.com
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio