26 Novembre 2020
News

Venerato: "Juve su Icardi se cede Dybala e Mandzukic. Lukaku sarà il crack della Serie A"

29-08-2019 23:07 - News
Il giornalista Ciro Venerato di Rai Sport ha parlato a Sportiva approfondendo i temi legati al mercato e non solo.

SULL'ELIMINAZIONE DEL TORINO: "La sfida era difficile, conosciamo tutti il livello del calcio inglese e quello del Wolverhampton, club controllato da Mendes. Il caso Nkoulou ha sicuramente inciso".

SULLA MORTE DELLA FIGLIA DI LUIS ENRIQUE: "Conoscevo il suo dramma, mi unisco all'abbraccio collettivo".

SU NEYMAR: "Il suo ritorno al Barcellona scatena un giro di affari che però dipenderà molto dall'esito di questa operazione. Dembelé al Psg potrebbe precludere la strada parigina a Dybala".

SU ICARDI: "Le parole di Nedved mi lasciano pensare e le unisco alle cose che so. Che la Juve pensi ad Icardi è vero, ma spera anche di piazzare Dybala al Psg".

SU ICARDI-NAPOLI: "Condivido chi dice che il Napoli è stato dietro a Icardi per troppo tempo. Non condivido l'atteggiamento irrispettoso degli azzurri nei confronti di Llorente, che ha fatto la sua carriera. Continuano a rinviare il discorso su un giocatore che ha militato nella squadra vice campione di Europa".

SU MONTELLA CHE HA GLISSATO SUI CORI CONTRO NAPOLI: "Mi dispiace, io i cori contro i napoletani li ho sentiti da parte di una minoranza del tifo viola. Amo Firenze, è la mia città ideale. E' la culla della civiltà, quei cori non la rappresentano. Inutile dare spazio a 100-200 cialtroni. Mi dispiace che Montella non abbia avuto il coraggio di condannarli".

SULLA FIORENTINA: "Fidatevi dei rapporti internazionali di Pradè, è un dirigente importante. Oggi è stato bravo a vendere Simeone in prestito con obbligo di riscatto mentre fino a ieri erano arrivate offerte solo per prestito con diritto. E' arrivato un signor giocatore come Caceres, per due anni e alle cifre della Fiorentina. Mi aspetto ancora una sorpresa importante".

SUL MERCATO DEL TORINO: "Cairo ha fatto quello che poteva fare, bisogna considerare il budget del Torino e le richieste delle altre squadre. E comunque un giocatore non ti cambia la vita. Cairo ha fatto bene a non sottostare alle richieste non congrue per Verdi".

SU POGBA ALLA JUVENTUS: "Se la Juventus dovesse riuscisse a cedere Dybala e Mandzukic, farebbe un investimento in attacco. A centrocampo i bianconeri sono anche troppi".

SU DE LIGT: "E' un investimento fatto considerando l'età di Chiellini e Bonucci. Non ci si può lamentare dopo la prima esclusione. Gioca nella Juventus, davanti a giocatori che meritano rispetto".

SU RABIOT: "Si parla ancora troppo poco di lui, ma tra qualche mese i tifosi della Juventus capiranno che gioiello hanno in casa".

SUI SORTEGGI CHAMPIONS DI INTER E ATALANTA: "Tifo per loro, sono convinto che passeranno il girone. Spalletti avrebbe avuto delle difficoltà, ma Conte può farcela. L'Atalanta ha Gasperini in panchina, un allenatore da Juventus, Inter, Milan. E' favorita per il secondo posto nel girone di Champions".

SU GATTUSO: "Deve riemergere, merita una panchina in Serie A. Mi aspetto di vederlo in sella entro un paio di mesi, il nostro campionato è più povero senza un allenatore come lui".

SE MANCA ANCORA QUALCOSA ALL'INTER: "Non lo so, ma il problema è che la Juventus ha troppo. I favoriti però non sempre vincono. L'Inter ha il migliore amministratore delegato di Europa, un grandissimo direttore sportivo e l'allenatore che per distacco dà più grinta alle proprie squadre. L'Inter è la vera anti-Juve. Lukaku sarà il crack del campionato, mentre Sanchez verrà rinvigorito dalla cura Conte".

SU DE PAUL: "Non lo vedrei bene nell'Inter perché non ha le caratteristiche giusto per inserirsi nel 3-5-2. L'unica società che lo ha trattato è la Fiorentina, ma al momento registro una certa freddezza da parte dell'Udinese nei confronti dell'offerta viola. I bianconeri vogliono 40 milioni cash. Sarebbe un giocatore importante per i gigliati. Spero che Montella riesca a far girare la squadra, perché il tecnico visto al Milan, al Siviglia e nella seconda metà della passata stagione non mi ha catturato. Ha delle responsabilità, perché la società gli ha consegnato una squadra forte".

SU LAUTARO MARTINEZ: "Rientra nei piani dell'Inter, una società come quella nerazzurra deve avere più attaccanti di livello. Oltretutto Sanchez avrà bisogno di tempo prima di entrare negli schemi di Conte".
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Sportiva e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radiosportiva.com). Durante la registrazione all'utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l'art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA' DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL'INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l'utente ha il diritto di ottenere:
- l'aggiornamento, la rettifica e l'integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l'interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l'indicazione dell'origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA' DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l'adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (redazione@radiosportiva.com). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l'identificazione dell'interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l'adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Sportiva, Priverno S.a.s., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: redazione@radiosportiva.com
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio