20 Settembre 2020
News

Voto 0--- al portiere del Genoa, "esco di Radu".

02-11-2018 10:14 - News
Come ogni venerdì, ecco i pagelloni del Prof. Bucchioni tra promossi, limbiotici e bocciati:

PROMOSSI

L’uomo del giorno è
Francesco Totti, voto 10 alla carriera.
Lo saprete di sicuro e se non lo sapete ve lo dico io, l’ex Pupone è entrato nell’enciclopedia Treccani. Come professore? Non ci sarebbe da meravigliarsi, con Conte premier Totti potrebbe fare anche il ministro, ma non siamo ancora arrivati a tanto.
Più semplicemente il termine Tottilatria è entrato nella famosa enciclopedia Treccani.
“Grazie Ma di Treccani non me ne faccio niente, sono troppi” ha commentato Totti palesemente commosso.
Ilary, voto 8,5, però ci ha fatto un pensierino “Se fossero tre alani potrei far sbranare Corona”, ma questa è un’altra storia.
Il ministro Salvini voto 5, è felice, avete visto, che bello Tottilatria? Totti e Tria insieme nella Treccani, riconosciuto il valore del calciatore, ma anche del nostro ministro.
Perplesso invece Alex Del Piero voto 8: “Treccani per Totti e per me neppure tre gatti?”.
Ma la Tottilatria esiste davvero o è un sogno e se esiste io preferisco la sognolatria, ha commentato Marzullo voto tre.
Restando a Totti, come si chiamano i suoi fans?
Tottilatri?
Cosa vorreste dire? Latri, ora che abbiano noi la maggiranza in Parlamento non ce ne sono più, ha detto sdegnato Beppe Grillo.
Comunque il primo che usa questo termine Tottilatria gli ammollo un bel due e la Treccani, diciamolo, non è più quella di una volta, non abbaia più. Per questa voto tre a Bucchioni.
Infine Totti ha vinto anche il premio “Umberto Eco” alla carriera. “Grazie, mi piace l’eco del mare” ha fatto sapere
Non cambia il voto: dieci prendere o lasciare

Restando in tema,
dalla Tottilatria alla Ronaldomania il passo è breve
A Ronaldo voto 9 a prescindere.
Ha superato su Instagram Selena Gomez, ora è il numero uno al mondo con 144 milioni di followers.
Adesso Pare che più numerose siano solo le donne che hanno denunciato Weinstein voto 2 per molestie, ma il conto non è ancora terminato.

Promosso anche
Mauro Icardi, voto 8
E’ tornato a segnare una doppietta come ai tempi belli, l’Inter ha battuto nettamente la Lazio.
Il Vernacoliere titola Icardi ne ha fatte due. Commento di Rocco Siffredi “Ma non si gonfia solo la rete”
Dovete sapere anche se non ve ne frega niente, che il Vernacoliere vende due copie in abbonamento, una a Baragatti e una per Bisacchi. Grande coppia voto 8
Tornando alla doppietta, Wanda Nara si aspetta di più come tutti i tifosi dell’Inter
Nel frattempo ribadisco il voto: otto

Non si può non premiare ancora
Carlo Ancelotti voto 8,5 che vince il premio “Modestia 2018”.
Alla domanda come si faccia a diventare un allenatore vincente come lui ha risposto “ Con un grande c…, Napoleone voleva generali fortunati, non bravi”.
Per questo Sacchi consegnerà ad Ancelotti il trofeo “Ocio pazienz e bus de c..” messo in palio dal comune di Fusignano.
Marzullo si chiede, ma sognare il c. di Ancelotti è peccato come sognare il c. di Belen o se sogno il c. di Belen vado all’inferno e quello di Ancelotti in paradiso?”
La prova del cuoco di oggi avrà come tema “Un po’ di c… e un fiasco d’olio”.

Promosso anche Andrea Agnelli, voto 8, per il suo grande attaccamento alla Juventus che in questi giorni compie gli anni.
La Juve è sempre nei suoi pensieri, non ci crederete ma gli è nata una figlia che ha chiamato Vera.
Pare non a caso, ma per un omaggio all’Acqua Vera che potrebbe entrare fra gli sponsor della Juventus. Non si sa mai…Il fatturato prima di tutto.


LIMBIOTICI

L’Empoli che staserà giocherà contro il Napoli, voto sette per il gioco espresso in questo inizio di stagione, ma voto 4 alla sfiga che perseguita i toscani. Pensate che in dieci giornate di campionato hanno colpito sette volte i pali.
Boskov ha commentato Palo è quando Empoli non segna.
De Laurentiis, con due i, ha deciso di fare il remake di un famoso film ma la chiamerà “Sette pali per sette fratelli”.
Il ministro Toninelli ha deciso di risolvere il problema proponendo all’Empoli di spostare le porte di qualche centimetro.
Nel frattempo il Vernacoliere ha titolato “Tira più un palo di cento paia di buoi”.
Osho l’ha messa sulla cultura, siccome il presidente dell’Empoli si chiama Corsi, i pali a ripetizione altro non sarebbero che “Corsi e ricorsi storici”. Per questa voto due
L’università di Vinchiaturo ha organizzato una giornata di studio sul tema
“Il palo dove si può mettere?”. Sono stati invitati come relatori Signorini e Malgioglio.

Uno di Empoli è Spalletti, voto 7,5 dopo le ultime partite dell’Inter, non so se pensava proprio all’Empoli e ai suoi pali quando ha detto che
“Il calcio è solido”. Per quest’altra supercazzola voto 5.
“Solido è chi solido fa” avrebbe commentato Forrest Gump
L’affermazione ora è al vaglio dell’accademia della Crusca, l’università dell’Albicocca ha convocato i suoi migliori cervelli attorno alla domanda “Se il calcio è solido, il ciclismo è liquido?”.
Non chiedetelo a Marzullo voto 4, interpellate piuttosto Berlusconi, voto 8, che di solidi se ne intende. Lo raccontano turbato per la difesa a tre del Milan. Il commento: “Una roba a tre proprio non mi piace, l’ideale per me è sempre a quattro”. Finché regge. Comunque a tre o a quattro il Milan in dieci giornate ha sempre preso gol. Voto 5.
Osho si è chiesto: “Ma è più facile vedere il mostro di Lochness o Donnarumma imbattuto?”. Trapattoni, voto 8, avrebbe risposto “Sei il solito Strunz”.
E allora come definire il Titolista anonimo?
Lo sapete che Conte, voto 7, poi non è andato al Real, voto 4. Il titolo era “Conte va in blancos”. Brividi, voto due.
E sapete anche che Marotta si è accordato con la Juve non senza polemiche. Titolo: Maretta per Marotta. Voto tre. Intanto s’è portato a casa più di sei milioni di euro.
Lo sapete pure, immagino, che il portierino Radu del Genoa ha fatto un errore che ha dato la vittoria al Milan nel recupero di mercoledì. Bene. Se la perfezione esiste l’ho trovata nel titolo “Esco di Radu”. Voto 0---
Ma non basta. La squadra australiana dei Mariners dove era in prova da due mesi, ha definitivamente detto no al Bolt calciatore. Titolo: promesse da Mariners. Voto 2
Intanto impazza la Zhang mania. Voto 7 al presidente dell’Inter. Dopo il mitico Zanghete, daje con una bella foto che dopo la vittoria sulla Lazio lo ritrae mentre mangia una cotoletta alla milanese. Quando l’Inter perderà metterete una foto mentre mangia il bollito? Possibile. Voto 4


BOCCIATI

Qualcuno ricorda Gigione Maifredi, il profeta del calcio champagne finito presto in cantina? Questa è mia voto due. Bene. Il suddetto che ben rima di Calciopoli ha rischiato di portare la Juve in serie B, si è permesso di dire che “Allegri pensa solo a vincere”. Voto 4 a Maifredi che vince anche il premio “Ci sei o ci fai alla carriera”.
A Coverciano hanno organizzato un convegno dal titolo “Perdere aiuta a perdere” relatore, appunto, Gigione Maifredi.
Sempre Maifredi è stato insignito anche del titolo a vita “Perdente di insuccesso”, la massima onorificenza alla carriera. Erano in corsa anche Ventura e Prandelli, ma vi terremo informati.
Bocciato anche l’arbitro Pairetto. Arbitrerà stasera, come fai? Dirà qualcuno. Vi spiego. Se le colpe dei padri Pairetto (Calciopoli) non possono cadere sui figli ed è giusto così, mi chiedo ma un fratello che lavora per la Juve si può? Non ho risposte. Voto 5 al designatore che lo manda a dirigere il Napoli.

Bocciato anche Neymar voto 2, che rischia sei anni di galera per evasione di alcuni milioni di tasse nel passaggio dal Santos al Barcellona.
Pare che il brasiliano abbia deciso di venire a giocare in Italia, ora si capiscono tante cose. Salvini ha voluto fortemente il decreto sulla pace fiscale per portare Neymar al Milan.
In attesa di conferme, l’università del padule di Fucecchio ha in mente un grande convegno dal Tema “Paga te che mi scappa da ridire”, ospiti d’onore Neymar, appunto, Messi, Ronaldo e qualche altro giocatore a caso tanto si va sul sicuro.
Neymar vince anche il premio “Manina mozza 2018”.

Bocciatissimo anche Diego Armando Maradona
S’è saputo in questi giorni che nel 1986 il presidente del Napoli Ferlaino gli regalò una stupenda Ferrari nera del valore di circa 500 mila dollari. Purtroppo non era previsto lo stereo e Diego pare abbia mandato Ferlaino in quel posto. “Questa roba senza stereo non la voglio, mettitela nel c…” ha detto il Pibe rifiutando il regalo.
Maradona voleva ascoltare a tutto volume le canzoni di Nino d’Angelo. Per questo vince il premio Coatto 2018 alla carriera.
La Ferrari, per rimediare, pare abbia in mente di progettare la Ferrari Maradona direttamente con l’altoparlante sul tetto la faccia di Diego disegnata sul posteriore e sul cofano, un dito medio alzato stampato sulle portiere.
Nel frattempo Maradona vince il premio “perle ai porci” alla carriera. Ogni riferimento è casuale
A Maradona voto 2

Rimanendo in tema, visto che oggi è la festa dei morti, non so se Maradona, ma un calciatore è sicuro, quando gli dissero
Oggi ricorrono i morti, lui rispose “speriamo vinca mio nonno”.
Con questa giù il sipario e cominciate a scavare…
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Sportiva e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radiosportiva.com). Durante la registrazione all'utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l'art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA' DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL'INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l'utente ha il diritto di ottenere:
- l'aggiornamento, la rettifica e l'integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l'interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l'indicazione dell'origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA' DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l'adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (redazione@radiosportiva.com). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l'identificazione dell'interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l'adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Sportiva, Priverno S.a.s., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: redazione@radiosportiva.com
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio