"Balotelli è potenzialmente uno dei 5 giocatori più forti del mondo"

15-10-2018 12:12 -

Cesare Prandelli, ex c.t. A della Nazionale Italiana con la quale raggiunse il secondo posto ad Euro 2012, è intervenuto al "Processo di Sportiva" toccando vari temi.
Eccone i punti salienti.
"La Nazionale? Complimenti a Mancini, siamo stati padroni del campo e abbiamo dominato la Polonia, che non c´ha capito nulla. Il mancato mondiale ha stimolato tutti, anche le nostre società. Investirei soprattutto sui nostri giovani. Chiesa? Grande talento e personalità. Cosa penso dell´episodio con l´Atalanta? Non ha bisogno di simulare. Sono gli altri che devono pensare a fermarlo. Romagnoli? Giovane ma ha grandi capacità ed è affidabile. E´ il futuro e Mancini lo sa. Non stiamo scoprendo nulla. Casomai stiamo scoprendo Barella, che è straordinario. Bernardeschi? Avevo visto in lui questa capacità di corsa con palla al piede. Ora è cresciuto molto, in modo esponenziale. La Nazionale ci deve puntare molto. Cassano? Spiazzante in tutte le sue manifestazioni. Ma è una persona a cui vorrò sempre bene. Balotelli? Avrà sempre la mia considerazione. Potenzialmente è uno dei 5 giocatori più forti al mondo ma tutto dipende da lui. Adesso è maturato molto, è padre di 2 bambini. Ventura? Felicissimo per lui. La sua carriera parla chiaro. Non puoi condannarlo per una partita. Merita rispetto. Se mi chiamasse Berlusconi? Ho un piccolo tatuaggio, non so se gli andrebbe bene".