"Lo sport consuma tutto in fretta. Cristoforetti la sportiva italiana più importante"

15-10-2018 16:57 -

Federico Buffa è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva dall´Overtime Festival di Macerata: "Il problema dello sport è che consuma ad una velocità impressionante. Paradossalmente è più facile ricordare una cosa successa 40 anni fa che domenica scorsa. I giocatori di una volta sono orgogliosi della loro epoca. Chi era campione nel calcio nel 1982 lo è anche oggi, nel pugilato questo non accade. Questi atleti così carismatici degli atleti 50-60 fanno fatica a replicarsi oggi, si è persa la dimensione dei campioni come Alì. Lo sport non è solo per i quindicenni, ma anche per chi è più grande e si è affezionato a campioni passati. Ci sono due modi di intendere lo sport: c´è chi ha una storia coloniale alle spalle e vede come propri gli atleti nati nelle colonie, e chi non ha avuto questo passato e non vi fa ricorso. Io penso che il pianeta sia uno, lasciamo agli uomini chi rappresentare. Samantha Cristoforetti è la più importante sportiva italiana".