"C'è un'eccellenza assoluta nel calcio europeo e si chiama Juventus"

23-10-2018 23:43 -

Enzo Bucchioni è intervenuto nel "Microfono Aperto" per rispondere alle domande degli ascoltatori.

OTTIMA CHAMPIONS DELLE ITALIANE: "Per certi versi è sorprendente perché per esempio Napoli e Inter erano in gironi difficili. Stiamo approfittando del calo di alcune big storiche del calcio europeo e stasera abbiamo visto che c'è un'eccellenza assoluta che sia chiama Juventus: con CR7 ha acquisito consapevolezza nei propri mezzi e ha fatto un ulteriore step per arrivare alla maturità definitiva. Anche la Roma ha fatto un salto di qualità rispetto al campionato: forse è vero che basta sentire la musichetta per avere stimoli in più".

SU DONNARUMMA: "Non ha senso toglierlo per mettere Reina, non è la strada giusta: il Milan ha investito su questo ragazzo, gli ha fatto un contratto astronomico e sa che il processo di crescita non è immediato. Reina è andato al Milan perché gli hanno fatto firmare tre anni di contratto e quindi starà tranquillo: deve essere lui a far crescere Donnarumma"

SULL'ELEZIONE DI GRAVINA: "Non è certamente un ragazzo, ha avuto diversi incarichi e porterà il suo percorso, la sua cultura e la sua esperienza, ma i giocatori dove sono finiti? Dove sono finiti quelli che potevano cambiare e non lo hanno fatto? Avevo speranze nel commissariamento, ma hanno fatto zero. Intorno a Gravina è nata una grande compattezza, non mi aspettavo niente di più ma chiedo una cosa sola: che le cose scritte nel programma vengano fatte".

SULLA JUVE DI STASERA: "La Juve nel primo tempo ha saputo fare un po' di tutto, forse poteva dare un'accelerata per fare il secondo gol ma certe partite devi anche saperle gestire. Allegri è un grande allenatore perché prepara bene le partite e fa sempre la cosa giusta: stasera con questo modulo ha messo in difficoltà il Manchester e vincere all'Old Trafford è sempre un'impresa".

SULLA ROMA DI STASERA: "Complimenti alla Roma, ha fatto una grande partita e ha bisogno della Champions: nel nostro campionato subisce perché trova squadre chiuse e non ha ancora la personalità di vincere alcune partite in cui soffre. Si esprime meglio contro squadre che giocano, non a caso anche l'anno scorso la Roma ha fatto una straordinaria Champions. Dzeko stasera è tornato sui suoi livelli ma è funzionato tutto".

SU POGBA: "E' un grande giocatore e stasera è stato l'unico che ha avuto un guizzo: vedendo la Juve così forse vorrebbe tornarci, ma è un'operazione complicata per quanto guadagna. C'è un giocatore importante che sta crescendo nella Juventus come Bentancur, comunque non do nulla per scontato sul mercato".