"Warrios squadra da battere: possono temere solo un'implosione"

30-10-2018 14:45 -

Riccardo Pratesi, giornalista della Gazzetta dello Sport, è intervenuto in diretta a Sportiva per commentare l’inizio di stagione Nba.

SU CHICAGO BULLS-GOLDEN STATE WARRIORS: “Ennesima serata magica per i Warrios, con 52 punti di Thompson, segnati in 27 minuti: Con 14 triple, inoltre, ha superato il record di Curry. L’impressione in questo inizio di stagione è che siano la squadra da battere e che per essere battuti debbano temere solo un’implosione. Il meccanismo appare quasi perfetto, ma fino a quando le star saranno disposte ad aiutarsi l’una con l’altra e a far fare bella figura al compagno di squadra?”

SU SAN ANTONIO SPURS-DALLAS MAVERICKS: “Sugli Spurs c’era qualche dubbio dopo il ritiro di Duncan. Sono partiti forte e dimostrano che un coaching staff come quello di Popovich può fare la differenza in Nba. Belinelli è un giocatore prezioso, conosce l’ambiente e il sistema di gioco ed è stato immediatamente un valore aggiunto”.

SU MINNESOTA TIMBERWOLVES-LOS ANGELES LAKERS: “Minnesota è una squadra imprevedibile, alterna prestazioni raccapriccianti, come quella contro i Bucks, a prove confortanti come quella di stanotte. I Lakers non devono ancora premere il pulsante panico, hanno perso spesso in volata e in attacco hanno un potenziale straordinario. Devono temere solol’ambiente, perché i tifosi già puntano il dito contro il coach. Ci vuole un po’ di tempo per carburare, perché la squadra è giovane e nuova”.