"L'Inter ha ridotto molto il gap con la Juve, può fare un grandissimo campionato"

30-10-2018 17:47 -

Ciccio Graziani è intervenuto in diretta a Sportiva per rispondere alle domande degli ascoltatori in “Microfono Aperto”.

SUI GIOVANI ITALIANI CHE NON VANNO ALL’ESTERO: “Abbiamo esportato Pellegri e Verratti. I club stranieri, quando intravedono la possibilità di prendere qualcuno bravo, ce lo portano via. Poi, se negli altri campionati migliorano o no, è tutto da verificare. Certo, i nostri giovani preferiscono rimanere dove sono, anche se all’estero quando sono bravi li fanno giocare, mentre qui fanno più fatica”.

SULL’INTER: “Ha le potenzialità per fare un grandissimo campionato. Quest’estate ha fatto acquisti straordinari, che hanno migliorato una rosa già di alta qualità tecnica e questo mi ha fatto pensare che l’Inter potesse fare bene. Adesso che c’è una maggiore regolarità e sta venendo fuori la vera Inter. Ha accorciato molto il gap con la Juve e, se continua così, potrà mettere molta pressione alla Juve per lo scudetto”.

SU SKRINIAR: “Si sta dimostrando uno dei difensori più forti del nostro campionato. L’Inter con lui ha fatto un ottimo acquisto”.

SU INTER E NAPOLI IN CHAMPIONS: “Sono partite molte bene. Adesso hanno le due partite di ritorno difficilissime con Barcellona e Psg. L’Inter potrebbe anche permettersi di perdere in casa e non rischierebbe più di tanto. Il Napoli, invece, se dovesse
vincere, manderebbe il Psg in Europa League e, per il calcio italiano, sarebbe una soddisfazione enorme”.

SU LAUTARO MARTINEZ: “Non andrà via a gennaio, perché l’Inter vuole essere competitiva su tre fronti”

SU JOAO MARIO: “Tra lui e Nainggolan prendo il belga, perché è molto più completo. Il portoghese manca di grinta, determinazione cattiveria”.

SUL MILAN: “Non ha un problema né di modulo né di testa. Si è trovato ad affrontare una stagione con troppi alti e bassi e poca continuità di gioco e risultati. La situazione ora è molto migliorata e, se vincesse il recupero con il Genoa, sarebbe quarto…”

SULLA ROMA: “Di Francesco ha sempre avuto in mano lo spogliatoio. Anche qui è un problema di grande discontinuità. Potenzialmente può vincere, ma anche perdere, contro chiunque. Non va bene, non puoi perdere con Spal e Bologna o pareggiare col Chievo in casa. La Roma ha dei giocatori molto validi e questa alternanza di risultati non è comprensibile”.

SUL NAPOLI: “Ancora oggi è più bello vederlo giocare rispetto a tutte le altre squadre, Juventus compresa. Ma una squadra che dà così spettacolo, è possibile che non riesca mai a vincere nulla? La società dovrebbe farsi qualche domanda…”