"Napoli e Inter, un dovere provare a stare incollati alla Juve"

31-10-2018 11:24 -

Così Stefano Agresti nel Microfono Aperto: "Cancelo? Ha iniziato un percorso con la Juve che penso sarà lungo. Sta diventando un difensore completo, ha fatto molti progressi e ora è fuori mercato. Spinazzola? Può tornare utile ma deve conquistarsi spazio piano piano, dimostrare di avere recuperato e soprattutto essere un giocatore da Juve. Gli ex giocatori dell'Atalanta come Cristante o Gagliardini hanno faticato a confermarsi lontano da Bergamo. Il rigore su Dybala? Normale che possa essere concesso, ma al tempo stesso nemmeno solare. Dipende dall'arbitro. Per la dinamica dell'azione non poteva intervenire la Var. Schick? Giocatore di grandi qualità, ma fino ad ora è stata un operazione dispendiosa e poco redditizia per la Roma. Inter? Può arrivare molto in alto. Con la Lazio ha giocato una grande partita e Spalletti ha disposto molto bene tatticamente la squadra. Brozovic padrone del centrocampo. Cavani? Davanti potrebbe essere il giusto attaccante per il Napoli, la sintesi perfetta di Mertens e Milik. Napoli ed Inter hanno il dovere di provare a stare incollati alla Juve anche se non sbaglia quasi niente. Guardando per il calendario, i prossimi impegni della Juve sono complicati. Milan? Mi è piaciuto molto il cambio di mudulo con 2 attaccanti. La partita di stasera è molto importante, quarto posto impensabile fino a poco tempo fa, con Gattuso continuamente in discussione. Mercato lacunoso a centrocampo e Caldara assenza pesante. Bakayoko? Operazione intelligente spendendo poco e di prospettiva, ma il giocatore è sempre quello dell'anno scorso ed il Milan non ne ha tratto vantaggio. Schick? Giocatore di grandi qualità, ma fino ad ora per la Roma è stata un operazione dispendiosa e poco redditizia".