"Il capocannoniere della serie A sarà Icardi, Immobile non è ancora un bomber europeo o mondiale"

06-11-2018 18:55 -

A Radio Sportiva un grande ex bomber della nostra serie A come Dario Hubner ha detto la sua sugli attaccanti italiani e non soltanto.

"Inter-Barcellona? Credo che l'Inter abbia una partita difficile ma abbiamo visto ultimamente che ha tante carte da giocare, quindi non parte battuta e non deve neanche vincere per forza: sarà una bella partita e l'Inter potrà fare bene. Penso che l'Inter avendo sei punti possa gestire, e se vince col Barcellona è fatta: con lo stadio pieno e questa libertà mentale potrà cercare il colpaccio. Belotti? Ha avuto una piccola pausa come tutti gli attaccanti: non credo che un giocatore che fa tanti gol da un momento all'altro si dimentichi come si fa, magari aveva qualche problema fisico o la squadra non lo supportava, quindi continuerà a farli. Immobile? Ha dimostrato in serie A di essere un grandissimo attaccante, mentre in campo europeo fa più fatica e anche con la nazionale: deve ancora diventare un attaccante europeo o mondiale. Cutrone? Io credo che vada lasciato tranquillo, Gattuso giustamente lo usa con il contagocce: quando entra fa bene e riesce a essere decisivo, mentre quando gioca dall'inizio fa più fatica. Dzeko? L'attaccante gioca bene se la squadra lo supporta, se fa gol deve ringraziare la squadra: la Roma in questo momento alterna prestazioni eccezionali, nelle quali Dzeko fa benissimo, ad altre in cui non gioca bene, e Dzeko diventa mediocre. Uno come lui che è un finalizzatore puro dipende molto dalla squadra. Il capocannoniere della serie A? Io dico Icardi".