"Marotta è pronto a dimostrare che cacciarlo è stato un errore"

15-11-2018 14:39 -

Maurizio Biscardi, durante il microfono aperto, ha risposto alle domande degli ascoltatori. Ecco i principali temi trattati:

Sul Milan: "I rossoneri rischiano di non poter comprare molto in questo mercato di gennaio, specie se dovessero arrivare sanzioni di un certo tipo dall'UEFA. Ci sarà sicuramente un periodo di assestamento per il Fondo Elliott prima di provare a rilanciare il Milan nei fasti del passato".

Sugli attaccanti della Nazionale: "Inglese è certamente un buon prospetto, anche se ora è meglio Pavoletti. Meritano entrambi di essere fra i primi attaccanti del nostro campionato".

Sul calcio femminile in Italia: "Rispetto ad altri paesi c'è meno attenzione, l'Italia arriva sempre in ritardo. Credo che con un po' di ottimismo e tempo possa riequilibrarsi la situazione".

Sul format della Coppa Italia: "Cambierei il nome in Coppa Di Italia per far capire che si vince qualcosa di importante. Poi farei qualificare in Champions anziché in Europa League per renderla più appetibile".

Su Marotta: "Credo che capiremo presto l'impatto con l'Inter. Penso che sia animato da un sentimento di dimostrare che la sua cessione sia stata un errore".