"Scudetto al Napoli? Con la Juve distratta dalla Champions perché no?"

20-11-2018 11:36 -

Così il nostro Luca Calamai al "Microfono Aperto": "Nazionale? I giovani bravi ci sono ma bisogna saperli aspettare e creargli un percorso. Adesso è presto per dare giudizi. Mancini sta ripartendo da zero, è in un momento in cui deve ricostruire. E' molto importante che A) tutti si sentano in grado di arrivare in Nazionale e B) che Mancini abbia la possibilità di conoscere i giocatori sul piano tecnico e umano. Abbiamo imboccato la strada giusta dopo tante strade sbagliate e non è poco. El Shaarawy? E' molto oscillante. Darmian? Perso dai radar in modo ingiusto. Marotta? Normale fine di un percorso. Alla Juve si cercano nuove sfide con Paratici e Nedved. Ha fatto un ottimo lavoro e l'Inter ha fatto un grande colpo. E' un grande professionista, persona seria, è una figura dirigenziale a 360 gradi che coordinerà le scelte di mercato, gestirà i momenti di difficoltà ed ha l'autorevolezza per essere ascoltato e portare concetti chiari. Milan? E' in una situazione di emergenza, ma il gruppo è solido e c'è anche una base di 11 giocatori di alto profilo. Se ha commesso un torto c'è una sentenza che deve rispettare. Deve ricominciare a fare calcio. L'arrivo di Ibra? Non metterebbe da parte Cutrone. Il Milan è impegnato su più fronti ed uno come Ibra porterebbe esperienza e carisma. Non impazzisco all'idea ma meglio lui di Pato. Allegri? Ha detto che l'obiettivo è vincere l'ottavo scudetto. E' giusto ragionare così. Lo scudetto lo persegui in 10 mesi di lavoro, ma quest'anno la Juve ha colmato il gap con le big europee ed ha tutto quel che serve per vincere la Champions. Scudetto al Napoli? La Juve è nettamente favorita, direi 75-25%. Ma se a fine gennaio il Napoli è ancora dentro il campionato, gli do un 10% in più perché la Juve sarà distratta dalla Champions".