"Il Chievo ferma il Napoli e Pellissier ringrazia Ventura: Bastava fare il contrario di quel che diceva"

26-11-2018 10:08 -

Puntuali come ogni lunedì, ecco promossi e bocciati del weekend secondo i "Pagelloni" del nostro Prof. Enzo Bucchioni:

PROMOSSI
Non posso non cominciare dalla divertente e per certi versi inquietante lite a distanza fra Salvini che ha criticato la testardaggine dell’allenatore del Milan che non ha fatto cambi e Gattuso che ha replicato da par suo. E’ la cosa più divertente della domenica.
Cominciamo con una piccola proposta mettiamo Gattuso a fare il vice premier e Salvini in panchina. Chi ci guadagna?
Risponde Osho : "Francia o Spagna basta che se magna".
Gattuso a questo punto sembra l’unico in grado di fare opposizione a Salvini, forse si candida a segretario del Pd.
Un labiale di Salvini è sembrato inequivocabile, pare abbia detto "quello è compagno di merende di Juncker".
Ora c’è la caccia a foto di Juncker sottobraccio a Gattuso, Junker ha le scarpe di Gattuso e le Gattuso le scarpe di Junker.
Il ministero dell’Interno, nel frattempo, sta facendo un’indagine per capire se Gattuso che arriva da un paesino del profondo sud, possa essere considerato extracomunitario.
L’allenatore del Milan intanto vince il premio di poesia macheronica a rima baciata con il poema dal titolo "A me la Lega mi fa una….". Il premio sarà consegnato con un’esibizione dei famosi "Va fan zum " di Amici miei.
Salvini è stato contattato da Coverciano, pare che anni fa abbia partecipato a un corso per allenatore e abbia avuto un punteggio migliore di quello di Ventura.
Il Vernacoliere ha titolato "Gattuso senza peli" con sottotitolo "La lingua come il viagra".
Nel frattempo c’è chi sta pensando di organizzare un incontro per una pace onorevole. Dolce e Gabbana si sono offerti per prestare il loro sceneggiatore.
Berlusconi non poteva rimanere insensibile, è l’unica volta che è d’accordo con Salvini negli ultimi dieci anni.
Per toglierlo dal governo vuole proporgli di allenare il Monza.
Veemente la reazione del presidente del Coni Malaghino Malagò: "Ho ragione io, la riforma è fascista, ecco un altro caso della politica che interferisce nello sport".
Replica del ministro Toninelli che insiste. "Basta dare i soldi per i Coni, faremo un decreto con entusiasmo, il gelato è meglio mangiarlo in coppetta almeno non sgocciola".
Vespa sta pensando di organizzare una puntata di "Milan a Milan" con Slvini e Gattuso con il plastico di un campo da calcio in studio compresa la panchina per le sostituzioni, ma teme che su quella panchina possano mandarci lui. Pare che su questo Gattuso e Salvini siano d’accordo.
Che voto gli diamo? Sette a entrambi per averci cambiato l’umore in una grigia domenica di novembre

Restiamo in tema allenatori.
Promosso Ranieri che al debutto in Premier con il Fulham ha battuto il Southampton. Commento a fine gara. Quando mi hanno detto del Fulham pensavo di dover giocare a poker, ma va bene lo stesso.
La Merkel ha visto la partita e se gli venisse in mente di ricostruire il muro di Berlino ha già deciso di mettersi in mano a Ranieri.
Che comunque si becca un bel 7

Promosso anche Iachini, due gare due vittorie, battute l’Udinese e l’Atalanta sta riportando a galla l’Empoli.
Suo commento a fine gara "Ho fatto bene a venire qui, sapevo che era un posto ideale, avevo letto perfino il libro Cristo si è fermato a Empoli".
Voto 7, insufficiente invece in geografia

Promosso per solidarietà anche Mazzarri dopo il malore di venerdì sera, lo aspettiamo presto in panchina, il peggio è superato. S’è ripreso subito, voleva perfino andare stasera a Cagliari quando gli hanno detto che Cairo, il presidente che pensa di essere una grande capitale, in caso di necessità stesse pensando di richiamare Ventura.
E poi chi lo salva il Toro?
Voto 7 anche a Mazzarri

Stasera in panchina andrà Frustalupi, se il presidente fosse Tavecchio di sicuro gli avrebbe già chiesto di cambiare il cognome in Frustatoro….brrr, la prima insufficienza del giorno è la mia.

Promosso anche Gervinho che sta trascinando il Parma con i suoi gol e i suoi contropiede.
La sua capigliatura sta destando grande interesse.
Gervigno ha vinto il premio "Riporto d’oro 2018". E’ stato calcolato che il riporto del giocatore potrebbe essere utilizzato al posto dei teloni per la prima nevicata di stagione a Parma.
L’istituto elvetico sanders e Cesare Ragazzi si stanno disputando Gervinho per una campagna pubblicitaria.
Marzullo lo stava per invitare in trasmissione, ma ha deciso di evitare per evidenti motivi di capigliature con conflitto di interessi. Marzullo è stato sorpreso a interrogare lo specchio delle sue brame "Dimmi chi ha i capelli più belli io ho Gervinho". Non ha avuto risposta.
Boskov ha cambiato idea : "Ora è Gervinho che esce di foresta".
E noi usciamo di testa
Voto 7

A proposito di Gervinho, promosso anche Mandzukic. Quando Allegri gli ha detto mettiti la fascia pare abbia risposto "Non sono mica Gervinho". Ma servono conferme.
La fascia era quella da capitano della Juve che quando manca Chiellini ora è a girare. "Le fa girare a Bonucci"
A parte questo, voto 9 alla superJuve che ha già fatto il vuoto in classifica. Era dal 2000 (la Roma) che dopo 13 giornate non c’era un distacco così ampio. Ronaldo ha segnato ancora. Per festeggiare ha deciso di invitare tutta la giuria del pallone d’oro a visitare il suo allevamento di tartarughe. Dal pallone d’oro al pallone duro…. Anche per questa voto due

Promosso al debutto anche l’allenatore Nicola di Udine da non confondere con Nicola di Bari che era un’altra roba. Voto due anche a questa.
Tornando a Nicola il segreto della vittoria sulla Roma?
"Ho tenuto fuori Lasagna, in squadra c’erano troppi carboidrati. Meglio le proteine". Strateghi.
Auguri Voto 7

Promossi anche Malaghino Malagò e Situazione Gravina per le immediate prese di posizione contro i cori da stadio.
Loro in coro hanno detto Basta. Ma non volevano vietare i cori? Calma.
Il perchè ci sia la volontà di stroncare con pesanti sanzioni mi sembra abbastanza chiara: vogliono evitare i cori contro di loro
Ma fa lo stesso, il decisionismo ci piace
Voto 7

Promossa anche la nuova coppia di attaccanti dell’Inter che hanno messo in crisi anche il titolista anonimo. Ho avuto una soffiata in caso di possibili ulteriori difficoltà dei due giocatori erano pronti titoli de tipo "Lautaro un somaro o un cazz…". E Keità torna a cà. Titoli riposti amorevolmente nel cassetto.
La tripletta di Keità e Lautaro ha stimolato il Vernacoliere che ha titolato "Ammucchiata". Con un commento di Wanda Nara da titolo "Ma Icardi va oltre".
Comunque voto 7 anche ai nerazzurri

Nel mio buonismo cosmico di stamani
Il titolista anonimo mi ha fatto tornare in mente Melo. Lo ricordate? Ex Fiorentina, Juve e Inter?
Ha vinto il titolo in Brasile con il Palmeiras. Bei tempi quando giocava con Suker e il Vernacoliere titolo MeloSuker.
E il titolista quando fece "Melogramo"? Una velina disse Melo faccio, ma questa è un’altra roba
A Melo e al Palmeiras voto 7


BOCCIATI

Ma qualcuno dovremo pur bocciare, altrimenti va a finire che sembro un professore del ’68 e mi ammollo 0---
Per evitare… un superclassico già evocato: Giampiero Ventura
Il Chievo senza di lui è andato a fermare il Napoli al San Paolo. Grande colpo. Il segreto è stato svelato da Pellissier: "Dobbiamo ringraziare Ventura, abbiamo capito che per salvarci avremmo dovuto fare tutto il contrario di quello che diceva lui".
Voto 5

Bocciato, naturalmente, anche tutti i Coristi anonimi che stanno infestando i nostri stadi, da quelli dove giocano gli uomini, ora anche quelli delle donne.
Io ho soltanto una ricetta della nonna, una di quelle che funzionano sembra, fatta con le erbe.
Nel caso consiglierei di strusciare in fondo alla gola per almeno tre volte al giorno una pianta fresca di ortica appena raccolta acquistabile preferibilmente all’ortolano sotto casa, oppure alla coop in confezione famiglia.
Se poi non siete vegani, se inneggiate alla chimica e alla modernità, potrei suggerire degli sciacqui alla gola con acido muriatico. Mattina e sera. Per lo stadio è in vendita anche in confezione portatile, tipo San Bernardo, da mettere sotto il collo e bere anche durante le gare per evitate il disidratamento.
Voto 0----

Bocciato anche Sergio Ramos che sarebbe incorso in problemi con l’antidoping prima della finale di Champions con la Juve di due anni fa.
Per evitare che certe sgradevoli situazioni che possono nuocere alla sua immagine si possano ripetere, regalo a Sergio Ramos una confezione del "Piccolo chimico" e un’altra dell’Allegro chirurgo. Non si sa mai.
Una azienda produttrice di provette chimiche ha inviato a casa di Ramos un tir omaggio pronto per ogni evenienza.
Il difensore del Real probabilmente diventerà testimonial di una campagna pubblicitaria della Prostamol.
E’ stato invitato al prossimo Zecchino d’oro per un remake del classico "Mi scappa la pipi’ papà" ma la data non è ancora confermata
Nel frattempo 2 a Ramos

Restiamo in casa Real sprofondato in classica, battuto anche dall’Elbar per tre a zero. Il nostro titolista anonimo avrebbe strillato "Elbar si muore". Oppure "Solari in ombra". E se preferite "Solari oscurati". Peccato che il Real non giochi con la Juve, ma con la Roma. Il titolo Ambra Solari sarebbe stato perfetto. Inutile vi spieghi il perché.
In spagna hanno sintetizzato in Volgare. Da Real a Volgare…voto due, troppo colto.
Al Real che non era in queste condizioni da dieci anni voto Uno con in regalo una statua in marmo a grandezza naturale di Ronaldo da mettere nel giardino privato del presidente Peres detto Tre Peres e tutti a casa

E che dire dei tifosi del River e della gestione del Superclasico?
Una nota agenzia di viaggi ha offerto un numero illimitato di biglietti omaggio con soggiorno gratuito fino a nuovo ordine per Alcatraz. In alternativa gli arresti domiciliari con obbligo di vedere per dieci anni, 24 ore su 24 in replica, la "Prova del cuoco" o "Il Club" di Sky.
Ventura non si offenda, ma a questi signori il voto è 0------ con il meno periodico

Ultima bocciatura per il presidente della Federginnastica che volutamente non cito, mi dimentico il suo nome come lui si è dimenticato di invitare alla festa dei 150 della federazione atleti come Yuri Chechi o Cassina.
Un po’ come se alla messa di Natale in Vaticano non invitassero il papa
Federginnastica? Voto 0