"Inter? Costruita benissimo, ma deve crescere come mentalità"

27-11-2018 11:15 -

Così l'ex calciatore Nicola Amoruso, intervenuto nel "Buongiorno Sportiva": "Roma? Mi aspetto una partita importante, dato che manca la continuità, quest'anno in modo particolare. Bisogna dar tempo ai giovani di capire tutto il contesto. Ci sono le qualità tecniche e Di Francesco non può essere messo in discussione. Dzeko? Quando sta bene fa la differenza. E' il giocatore più importante, ha qualità, sa far gol. Lo vedremo in campo, anche se in condizioni non ottimali, chiamato a trascinare i compagni. Sarà comunque dura arrivare di nuovo in semifinale Champions. Juve? Ieri mi sono divertito a leggere i numeri di questa squadra, che sono impressionanti. Ormai credo sia pronta per il grande passo, la Champions. La rosa e la qualità c'è. Ronaldo è sempre lì che ha voglia di vincere e aggiungere trofei importanti alla sua bacheca. E' una squadra con pochissimi punti deboli e in campionato non c'è storia. Avevo pronosticato la Juve a +10 a gennaio. Ronaldo e Messi sono i giocatori più forti del pianeta. Assurdo tenerli fuori dal pallone d'oro. Forse è stata una scelta politica, ma non giustificata. Se gli altri sono buoni giocatori, loro sono fuoriclasse. Possibile poker delle italiane agli ottavi? Si. Il Napoli è cresciuto tantissimo e Ancelotti ha dato mentalità ancor più europea. Tecnicamente può avere qualcosa in meno, ma in più ha la compattezza. E' arrivato anche per loro il momento di portare a casa risultati importanti. L'Inter è stata costruita benissimo, ha un grande allenatore, ma deve ancora crescere come mentalità".