"Stadi specchio del paese, i tifosi parlano come i politici"

30-11-2018 17:48 -

Il nostro Marco Bucciantini è intervenuto nel "Microfono Aperto" per rispondere alle domande degli ascoltatori. Di seguito i temi trattati:

TORINO - "Il Torino in difesa è messo bene, ci sono già Bremer Moretti e Lyanco in panchina quindi non ha bisogno di Glik, semmai avrebbe bisogno di qualche giocatore negli ultimi 30 metri. Può lottare per il settimo posto in campionato ma deve fare un po' meglio".

INTER - "L'Inter col Tottenham ha fatto il suo dovere ma non ho capito se ha fatto il suo potere, cioè se poteva fare qualcosa in più. Non era sotto, Borja Valero aveva cambiato la partita che però era difficile da interpretare. L'Inter adesso avrà capito che deve segnare in trasferta, in Champions serve questa mentalità: col Tottenham sulle due partite ha dimostrato di essere alla pari, comunque penso che possa passare il turno"

QUESTIONE CORI E TIFOSI - "Negli stadi ogni tanto c'è un po' di inciviltà, che può diventare razzismo, ma questo è lo specchio anche della situazione politica attuale dove al posto dei politici ci sono 'tifosi'. In curva ci va un pezzetto di paese, e se in Italia ora si parla così è normale che poi allo stadio succeda lo stesso"

MERCATO - "E' più facile comprare all'estero perchè fai le commissioni con procuratori che poi ti aiutano a fare mercato. Un calciatore viene allevato da una società e poi ci guadagna chi quel giocatore lo porta da un'altra parte"