“Perisic è scarico, ma Spalletti non lo toglierà mai”

15-12-2018 11:55 -

Daniele Mari, direttore di fcinter1908.it, è intervenuto in diretta a Sportiva per commentare il momento dei nerazzurri.

SU PERISIC: "Spalletti è stato molto chiaro: lo schiera perché è l'unico esterno offensivo che gli garantisce la doppia fase. È tornato dal Mondiale scarico a livello fisico e mentale, ma Spalletti non lo toglie e, a meno di motivi di forza maggiore, continuerà così".

SU SPALLETTI: "Ieri mi è sembrato molto carico nel voler ribattere alle critiche ricevute dopo il Psv. Non mi è sembrato voler entrare in contrasto con Marotta, ma voler ribadire di avere la situazione sotto controllo e di non aver bisogno di nessun tipo di scudo. Certo, l'Inter oggi deve assolutamente vincere, sennò l'ambiente diventerebbe ancor più cupo. Le ultime sfide, soprattutto quelle in cui si è un po' alzata l'asticella, le ha fallite tutte. L'Inter in questo momento è terza, assolutamente in linea con i programmi, quindi quest'anno si andrà avanti con Spalletti senza alcun tipo di problema. Poi, come per tutti gli allenatori, varrà il risultato di fine stagione: Spalletti è in discussione come Gattuso o Di Francesco: è un mero problema di risultati, ma il conto si farà solo a fine stagione. Spalletti aveva il grandissimo sostegno della tifoseria fino alla sconfitta contro la Juve, il vero tracollo si è avuto con la gara contro il Psv perché si è avuta la sensazione che l'Inter facesse più affidamento sulla partita del Barcellona, che sulla sua vittoria e i tifosi hanno avuto la sensazione che anche Spalletti con il cambio Vrsaljko-Politano non sia stato in grado di fare il salto dal punto di vista mentale. Non c'è stata quella reazione che portasse a battere un avversario alla portata"