"Con Sarri il Napoli non è mai stato a 8 punti dalla Juve..."

20-12-2018 15:29 -

L'ex tecnico e dirigente Gigi Maifredi è intervenuto in diretta a Sportiva per fare il punto della situazione sul campionato.

SULLA JUVENTUS: "Va fatto il processo a quelle squadre che volevano combattere contro la Juve e non si sono sapute rinforzare in maniera adeguata. Il gioco di Allegri? Sta interpretando i desiderata dei presidenti e dei tifosi: la vittoria è fondamentale. Tu puoi giocare da cani e vincere e il tifoso è contento. Max ha capito l'importanza di vincere per cui non ci sono schemi particolari e lascia ampia libertà ai giocatori ed è bravo in questo. Chi lo critica non ha capito come stanno andando i tempi moderni".

SULLE MILANESI: "Sono due situazioni diverse. Il Milan ha puntato su un allenatore che ha ancora bisogno di esperienza, quindi gli deve dare tempo. Se arriverà nelle prime quattro, avrà vinto il suo campionato. Spalletti, invece, doveva ridurre il gap dalle squadre che lo scorso anno gli erano davanti e lottare per vincere il campionato".

SUL NAPOLI: "Hanno criticato Sarri perché non faceva turnover, ma conta fare punti: lui ne ha fatti una caterva, mentre Ancelotti è a 8 lunghezze dalla Juventus, cosa mai successa col suo predecessore".

SU GASPERINI: "Si sta prendendo le sue rivincite, anche se un conto è allenare una provinciale, un conto una top. Che possa arrivare alla Champions no di sicuro, ma l'Atalanta è una squadra che quando la incontri dà fastidio".