"Cedere Alex Sandro mi sarebbe sembrata una cosa strana..."

21-12-2018 15:15 -

Massimo Bonini, ex centrocampista della Juventus, è intervenuto in diretta a Sportiva per presentare la gara dei bianconeri contro la Roma di domani.

SULLA GARA: "La Roma è una squadra di qualità, ma giovane e deve fare esperienza. Contro la Juve le motivazioni non mancano e sta ad Allegri tenere alta la tensione dei suoi. La Roma stia puntando molto sui giovani e sul suo settore giovanile. Purtroppo, però, quando cambi tantissimo e metti tanti giovani insieme non è facile avere risultati immediati. Prima o poi questa squadra crescerà, bisogna solo aspettarla".

SU PJANIC: "Penso che in quel ruolo tante volte devi imparare anche la fase difensiva: Allegri è stato bravo a insegnargliela. È un giocatore di fantasia e talento, risolve le partite sui calci piazzati: tanta roba".

SU BENTANCUR: "Anche se già l'anno scorso aveva dimostrato di essere un giocatore da Juve, quest'anno sta dimostrando ancora di più che è un giocatore importante e che può soltanto crescere".

SU ALEX SANDRO: "Già dall'anno scorso sembrava sempre sul mercato e mi domandavo per quale motivo, visto che fa delle prestazioni incredibili, crea tantissimo ed è bravo anche nella fase difensiva. È un giocatore importantissimo e darlo via mi sarebbe sembrata una cosa un po' strana".

SUL BOLOGNA: "L'obiettivo è la salvezza: non è partito benissimo e deve stare molto attento. Saputo è un presidente lungimirante, ha puntato molto sui giovani, ma adesso dovrà prendere qualche giocatore d'esperienza, soprattutto davanti. Ciò che mi fa ben sperare, comunque, è il presidente".