"Nel momento in cui uno è sotto contratto non dovrebbe chiedere ritocchi"

21-12-2018 16:26 -

Delio Rossi è intervenuto in diretta a Sportiva per parlare della situazione della Serie A.

SUL FOGGIA: "C'è stato una chiamata e ci siamo messi a sedere, perché a quella città mi legano tante cose. poi hanno fatto altre scelte e penso che sia legittimo".

SULLA SERIE A: "Penso che abbiamo due campionati, ma lo sapevamo ed adesso è certificato. La Juve vincerà il campionato e poi si concentrerà sulla Champions, che è il suo vero obiettivo".

SU INTER-NAPOLI: "Secondo me ci facciamo del male se parliamo di anti-Juve. Le altre squadre sono un gradino sotto e tra queste ci sono Inter e Napoli. Non vedo grandissima differenza, a livello di organico, tra le due".

SU ICARDI: "Quando sento parlare mogli e procuratori il mio interesse cala a zero, ma purtroppo ci sono e bisogna tenerne conto. La mia sensazione è che i contratti vadano onorati e nel momento stesso in cui uno è sotto contratto non dovrebbe chiedere un ritocco".

SULLA LAZIO: "L'anno scorso è stata in Champions League fino agli ultimi 10 minuti, quindi l'organico era congruo per l'obiettivo. A questo sono state aggiunte alternative di livello come Badelj e Berisha. La differenza è che quest'anno Milinkovic-Savic e Luis Alberto, che l'anno scorso facevano la differenza, quest'anno non ci riescono. Se si sono imborghesiti non lo so, dovrei vederli allenarsi".