"Muriel? A Firenze può dare tanto, ma non si senta salvatore della patria"

02-01-2019 15:51 -

David Di Michele, ex bomber della nostra Serie A, ha parlato dell'approdo di Muriel (che lui ha conosciuto ai tempi del Lecce) alla Fiorentina ma anche degli altri attaccanti del nostro campionato. Ecco le sue considerazioni:

Su Muriel: "Fin qui non ha ancora espresso tutte le sue qualità e ha grandi margini di miglioramento. Forse si è adagiato un po' sulle sue qualità tecniche, dovrà sicuramente migliorare sulla testa. A Lecce ricordo sue qualità straordinarie. Questa in viola è una chance importante
. Stiamo parlando di un giocatore molto duttile, sa ricoprire tutti i ruoli dell'attacco. Può giocare sia con Simeone, ma anche insieme con Chiesa. Il miglior medico sarà Pioli: a Firenze potrà dare tantissimo e viceversa. L'importante è che non si senta salvatore della patria".

Su Gabbiadini: "Non mi convince tanto per il Milan: spodestare Higuain è impossibile e Cutrone e Castillejo non stanno andando male. Secondo me servirebbe qualche innesto in difesa o a centrocampo
"

Su Schick: "Sta facendo una crescita importante a Roma e non lo vedo alla Samp, perché potrebbe rovinare l'alchimia che si è creata finora. Deve dimostrare nella Capitale di essere un giocatore di livello".