"Zaniolo non dovrà sentirsi arrivato. Radu? Si sapeva che sarebbe arrivato in alto"

03-01-2019 16:00 -

Stefano Vecchi, ex allenatore del Venezia e dell'Inter Primavera, ha parlato a Radio Sportiva: "Non mi aspettavo questo impatto di Zaniolo, in poco tempo sta dimostrando di non essere un comprimario ma un giocatore importante in una piazza come Roma. Lui come Totti? No, sono giocatori molto diversi. Non dovrà fare l'errore di sentirsi arrivato e di abbattersi quando arriveranno le critiche. Ha gente intorno che sa come funziona il mondo del calcio. Radu ha grande talento, si sapeva che sarebbe arrivato nel calcio importante. Anche Gravillon sta dimostrando di avere grosse potenzialità, sta facendo molto bene".