"Pjaca? Il passaggio dal campionato croato a quello italiano non è mai banale"

08-01-2019 10:19 -

Alessio Secco, direttore sportivo, così nel 'Buongiorno Sportiva': "Tradizionalmente il mercato di gennaio è diverso da quello estivo, è più in uscita che in entrata. Le squadre sono più concentrate a sfoltire la rosa, magari per insoddisfazione del calciatore. Ramsey e Godin vanno a scadenza a giugno e in questi casi si prova anche ad anticipare l'arrivo, ma dipende dalla controparte e dalle strategie dei club. Paqueta? Investimento importante ed aspettative alte. Il Milan conosce bene il mercato brasiliano e se hanno fatto uno sforzo del genere evidentemente erano molto decisi e motivati. Pjaca? Un caso un pò particolare. Ha qualità sopra la media, l'avevo visto dal vivo e mi aveva impressionato. Ma il passaggio dal campionato croato a quello italiano non è mai banale per un ragazzo. Il suo inserimento ha richiesto tempi più lunghi. Ha sofferto un infortunio grave e questo ha ulteriormente rallentato i tempi. Dovrebbe trovare continuità, ma questo alla Fiorentina non è accaduto e forse per lui sarebbe meglio un'altra squadra, che lo faccia giocare".