"Di mio figlio Niccolò mi colpisce la personalità"

20-01-2019 10:25 -

Ieri Niccolò Zaniolo è stato ancora protagonista nel successo della Roma col Torino: ne abbiamo parlato a Radio Sportiva con il padre, l'ex calciatore Igor Zaniolo.

"Gli ho fatto i complimenti e gli ho detto di continuare così che è all'inizio di una lunga carriera e di una favola: non deve mollare negli allenamenti, perchè in partita poi si ritrova quello che fa in settimana. Ha fatto una partita molto aggressiva, ma deve essere la sua caratteristica perchè il mister chiede questo al trequartista: se vuole giocare in una squadra di campioni come la Roma deve dare il 100%. Non è nel suo carattere esaltarsi, io spero che continui a essere la persona genuina che conosciamo tutti perchè è la sua forza, è l'esempio che attraverso i sacrifici si può arrivare. A Firenze probabilmente non si sono fidati del suo fisico, che ha sviluppato in ritardo, a Milano invece è entrato in uno scambio in cui l'Inter per prendere Nainggolan ha dovuto cederlo alla Roma: penso che nessuno si aspettasse un impatto così nel calcio dei grandi, già con mister Mancini aveva fatto intravedere che poteva essere diverso e così è stato. A me colpisce la personalità che mette in campo: a 19 anni difficilmente provi quelle giocate senza paura di sbagliare, non è facile ma lui dà la sensazione di giocare da molti anni in serie A. La Roma è una squadra in grande crescita sia mentale che fisica, si sta ritrovando e non si sa dove potrà arrivare: un pensierino al terzo posto ce lo può fare".