"Magari l'Inter riuscisse a vendere Perisic a 40 milioni..."

25-01-2019 14:43 -

Maurizio Biscardi è intervenuto in diretta per rispondere alle domande degli ascoltatori in "Microfono Aperto".

SULL'OPERAZIONE HIGUAIN-PIATEK: "Il Milan si è preso un rischio dal punto di vista tecnico, ma un vantaggio enorme dal punto di vista economico".

SUL TORINO: "Quest'anno non sta facendo quello che ci si aspettava, anche se è in una zona di classifica in cui una rimonta è possibile, ma sono arrivati dei buoni giocatori dal punto di vista tecnico come Meité. Poi, dal punto di vista tattico si può discutere di come vengono utilizzati. Il Torino può tranquillamente stare in zona Europa League e se non ci arrivasse, Cairo farà delle valutazioni e capiremo il suo reale interesse per il club".

SULLA ROSA DELLA JUVENTUS: "Da ringiovanire? Le squadre equilibrate sono quelle che mettono in rosa campioni di prospettiva accanto a campioni consolidati. Non ho mai visto una squadra di giovani stare al top dell'élite mondiale".

SU PERISIC: "Magari lo vendessero a 40 milioni: ha 30 anni, viene da un'annata non buona e da una precedente con molte pause. Se lo paragoniamo a Barella, che ha più o meno la stessa valutazione, in questo momento è in grande espansione e 7 anni in meno. Oltretutto Barella costa molto meno per una società rispetto a Perisic a livello di ingaggio. Quindi, vendendo uno e comprando l'altro, l'Inter ringiovanirebbe con uno dei prospetti più importanti e spenderebbe di meno".

SULL'ATTACCO DELL'INTER: "Vedo che c'è una problematica nella fase offensiva: non ha moltissimi schemi, punta molto sulla forza fisica e poco sulla capacità di saltare l'uomo".

SULLA ROMA: "E' una seria candidata al quarto posto, ma bisognerà vedere se gli acquisti del Milan funzioneranno, se l'Inter continuerà l'andamento che ha avuto fin qui, perché nelle ultime partite c'è stata una certa flessione, e se l'Atalanta reggerà. La Lazio, invece, è costante e si sa dove arriverà: non avrà crolli né impennate".

SU HIGUAIN: "Il Milan prendendosi Higuain ha dato una grossa mano alla Juventus, che si era tolta un peso, visto che era molto difficile cedere Higuain. Non credo che la Juve sia stata danneggiata dal passaggio al Chelsea".

SU PIATEK E CUTRONE: "Inizialmente sarà Cutrone titolare, perché si sa cos'è e quello che ha fatto. Dopo, le gerarchie le darà il campo"