"Bologna? Grande vittoria, ma non può sempre giocare così se si vuole salvare"

04-02-2019 15:16 -

Kubilay Turkyilmaz, ex attaccante del Bologna, è intervenuto in diretta a Sportiva per commentare la vittoria del Bologna in casa dell'Inter.

SULLA VITTORIA IN CASA DELL'INTER: "E' una grande vittoria e si è vista subito la mano di Mihajlovic: è una vittoria dell'atteggiamento, perché ha dimostrato che giocando uniti si può fare risultato, anche se contro un'Inter confusa e pasticciona. Anche ieri quando è dovuto ripartire non lo ha fatto come avrebbe dovuto, ma credo che è stata una vittoria importante, sebbene il fatto che i giocatori dell'Inter non sapessero cosa fare abbia facilitato il compito. Il Bologna, però, non può sempre giocare così se si vuole salvare. Questa vittoria fa bene al morale, ma da qui alla fine Mihajlovic dovrà tirar fuori altri argomenti".

SU FILIPPO INZAGHI: "Forse non è stato bravo nella gestione, era un po' confuso nello schierare la squadra".

SU SPALLETTI: "Io son sempre dell'opinione che l'allenatore incide per il 20% sulla prestazione di una squadra. Secondo me non è colpa di Spalletti, non è necessario cambiare allenatore: sono i giocatori che dovrebbero muoversi e tirare fuori i colpi".

SU ICARDI: "Lui dipende molto dalla squadra e se Perisic e Candreva non riescono a mettere mai a saltare l'uomo e mettere un cross come si deve, la colpa non è sua. Bisogna che anche gli altri tirino fuori 'i maroni' per far in modo che la squadra giri".

SUL BRESCIA: "Credo che sarà promosso e me lo auguro. È una città che merita la promozione: hanno lavorato molto bene con i giovani e adesso stanno cogliendo i frutti. È quello che non riescono a fare a Bologna, che dovrebbe fare come l'Atalanta".