"Caso Icardi? La verità deve dirla la Società, che si prendano le loro responsabilità"

18-02-2019 11:07 -


Così Sandro Sabatini nel 'Microfono Aperto':
"Rigore Spal-Fiorentina? Abituiamoci. Ieri c'è stata questa pagina storica per il VAR e per la definizione di errore chiaro ed evidente. Il regolamento è stato applicato.

Wanda Nara? Ieri ha detto che lei e Icardi ci tengono all'Inter e che hanno sofferto la decisione della fascia revocata. Da parte di Wanda c'è stata un'apertura molto teorica riguardo la ricomposizione della faccenda. Ferri e Ferrara hanno espresso la loro opinione ma la verità sulla fascia la deve dire la Società, che deve prendersi le sue responsabilità. Per ora hanno solo detto che l'hanno fatto per il bene dell'Inter. E' un caso che va valutato mettendo a fuoco tutti gli elementi.

Atletico-Juve? Le insidie sono tante, per me passa al 51% Juve e 49% Atletico. Simeone? Ha avuto un prolungamento fino al 2022 ben pagato, indipendentemente da come andrà con la Juve. Il rinnovo di contratto, a contratto in corso, non è solo una questione economica ma è anche una mossa strategica della società, che ripone fiducia sul proprio tesserato. Ronaldo? Vorrei tutti i campioni più forti nel nostro campionato, non solo lui. CR7 ha reso il campionato meno equilibrato ma un divario così nessuno se l'aspettava. La Juve è nel suo complesso molto più forte delle altre.

Fairplay finanziario? Anche senza, i club ricchi sono già ricchi di suo e quindi avvantaggiati.

Ventura? Ispira tenerezza ma se l'Italia non andò al Mondiale è anche perché non provò a far giocare Insigne con la Svezia. In Nazionale inoltre è arrivato quando il momento migliore della sua carriera era già passato. Lo abbiamo visto anche con il Chievo.
Insigne? Bene il girone d'andata, discretamente male quello di ritorno. Giocatore eccellente, ma può dare e fare di più".