"De Sciglio? Allegri non si fidava di Cancelo perché quest'anno la Juve ha preso dei gol per colpa sua"

21-02-2019 11:27 -

Così Stefano Agresti nel 'Microfono Aperto': "Atteggiamento strano quello della Juve, con problemi inattesi in Europa. Alcuni segnali abbastanza preoccupanti si erano già visti nel girone. Quest'anno i rinforzi dovevano servire a compiere un salto di qualità che, per adesso, non si è concretizzato. Ieri abbiamo visto un centrocampo poco concreto ed è per questo che la Juve ha sofferto molto. Pjanic molle e stanco, male Bentancur. Dybala? E' in crisi di identità ma non mi è parso il peggiore della Juve, è stato in linea con gli altri compagni. Caso mai da un giocatore decisivo come Ronaldo mi aspettavo qualcosa di più. Allegri? Molti tifosi della Juve sono critici con lui ma secondo me è un po' ingeneroso visto i titoli vinti. Sostenere che ha una mentalità non vincente non è corretto. Le sue squadre non giocano bene, non rubano l'occhio, ma dal punto di vista dei risultati il rendimento di questi 5 anni è indiscutibile. Differenza tra Conte e Allegri? Conte ha vinto gli scudetti con squadre inferiori, però a livello internazionale Allegri ha raggiunto risultati straordinari con squadre che in quel momento non erano tra le migliori d'Europa. Cancelo? Grande giocatore ma è troppo offensivo e ricordiamoci la Juve quest'anno ha preso gol anche per suoi errori difensivi. Con De Sciglio ieri Allegri ha fatto una scelta di copertura, perché non si fidava di Cancelo in fase difensiva. La simulazione di Diego Costa? Fallo netto ma fuori area. Per gli altri interventi, ho trovato sgradevole la sceneggiata di Bonucci che mani in faccia attendeva a terra lo sviluppo dell'azione. E' stato un comportamento non corretto e onesto da un campione come lui. L'Atletico? Ha giocato una grande partita, ma la Juve è superiore e se avesse giocato da Juve la partita sarebbe andata diversamente. Al ritorno le possibilità di ribaltarla ci sono, ma basta una disattenzione e le cose si complicherebbero molto. L'intensità dell'Atletico è stata straordinaria però aspettiamo a distruggere il calcio italiano, l'anno scorso la Roma ha giocato una semifinale di Champions e quest'anno il Napoli è uscito in modo incredibile dai gironi".