Spalletti? Interpreterà la cover di un noto pezzo di Celentano "Una Caressa in un pugno".

25-02-2019 10:04 -

Puntuali come ogni lunedì, ecco gli attesi "Pagelloni del Prof. Bucchioni":
Anche la notte degli oscar, voto 7,5, si ferma per i Pagelloni.
Standing ovation e premio della giuria alla miglior telenovela calcistica della stagione a "Quel gran pezzo della Wanda tutta nuda e tutta Icarda", voto 8.
Con un annuncio a sorpresa: la telenovela diventerà anche una serie tv prodotta da Netflic e Netfloc dal titolo Icardi e Icarda. Voto 8

Alla consegna dei premi Oscar presente tutta l’Inter a cominciare dall’ad Marotta, che per l’occasione sfoggia una pronuncia impeccabile e chiama la protagonista Wanda Amara, La signora Uanda. Voto 7.
Vi risparmio il riassunto delle puntate precedenti. Veniamo a noi.
L’Inter che pareggia a Firenze, voto 6, vince l’Oscar per la sfiga.
A Spalletti l’Oscar per la miglior interpretazione del dopo partita, una interpretazione che definirla abissale forse è poco, voto 7.
L’Arbitro Abisso voto 0---- vince l’oscar al miglior "Nomen homen" che è stato consegnato da un altro 0---- alla carriera: Ventura. AVentura nell’ Abisso, una coppia da oscar.
Tre Oscar invece a Wanda Amara, voto 7, per la miglior interpretazione di tre ruoli diversi: la moglie, il procuratore e l’opinionista. La celebra anche il Vernacoliere, voto 7, che a proposito delle statuette titola a tutta pagina "Wanda ne prende tre". Il commento di Belen, voto 8,5, : "Grande Wanda sei tutti noi".
Premio Oscar al miglior imitatore va a Politano, voto 7, impeccabile dopo il gol nella reinterpretazione del gesto di esultanza di Icardi, voto 4.
Fuori programma, l’Oscar del miglior Docu-viaggio in Russia per i mondiali alla nostra coppia regina, Bisacchi-Baragatti intitolato "Portavamo le calze di nylon". Voto 2.
Ma come è facile immaginare, anche da Los Angeles, fari puntati sulla serata di Firenze.
De Laurentiis, con due i, voto 7 ha immediatamente annunciato che il cinepanettone 2019 si intitolerà "Natale in casa Abisso".
Lo stesso Abisso vince un tir di occhiali gentilmente offerto da una nota azienda ottica e una visita gratuita a un centro per l’applicazione delle lenti a contatto
Marzullo, voto 4, non perde l’occasione: "Se tutte le notti sogno un Abisso ho avuto un trauma infantile o me so magnato l’amatriciana?". Veda lei, c’è sempre il bicarbonato.
Boskov, voto 7, è perplesso: "Rigore è quando è vicino l’Abisso".
Lo stesso arbitro Abisso questa sera parlerà all’Università di Vinchiaturo, una conferenza aperta soltanto a tutti i tesserati arbitri dal titolo "Vedere o non vedere, questo è il problema". Già.
Naturalmente il grande trionfatore della serata è il titolista anonimo, senza voto. Troppo facile.
Facciamo un bignami.
Si va da Inter nell’Abisso a calcio nell’Abisso, un classico. Voto 6.
A Piede nell’abisso, voto 5,5, sarebbe stato meglio Petto nell’Abisso, per me 2-.
Per passare a Arbitri nell’abisso, voto 5, generico.
Prende tre chi ha scritto Abisso di rabbia. Picco di rabbia, quello era il picco.
Preziosi, voto 4, ha proposto all’arbitro Abisso di diventare testimonial del nuovo gioco che sarà lanciato fra pochi giorni "L’allegro varista".
Ma Abisso è destinato a diventare un’icona della categoria.
Uno che si chiama Abisso e arriva in serie A o è raccomandato o è un temerario.
O forse servirà per scrivere la storia della categoria: Sempre vicini all’Abisso.
Una storia masochistica Voto 2. Amen.
Se poi di nome fai Rosario, il cerchio si chiude.
Quando Abisso va al Var non resta che recitare il rosario…. Per questa voto -1
Comunque segnalo un altro classico MoViola, per la seconda settimana consecutiva dopo la Spal, voto due.
E un inedito Varetout che prende 6- di incoraggiamento.
Che dire di Varaonda? Voto 6+. Ma Al Var Vitali è da 8, credetemi. E Festival Var, un po’ d’antan, per gli over voto 6,5
Come l’ha presa Spalletti ve lo abbiamo già anticipato: questa volta non fa Spalletti da mercante.
E Resterà un grande pezzo di televisione lo sfogo in diretta contro Caressa, voto 1----.
Questa sera all’Università del Padule di Fucecchio si terrà un seminario dal titolo "Dall’urlo di Munch all’urlo di Spalletti, differenze e similitudini".
Devo dire che il grido "E’ petto, è petto" resterà negli annali.
Lo Stesso Spalletti questa sera terrà a Coverciano una conferenza sul tema "Preferisco il Petto, vi lascio la coscia". Sponsor Pollo Amadori.
Come rimettere a posto la vicenda? S’è offerto, naturalmente, Bruno Vespa, voto 4,5 che ha pronto uno speciale "Petto a petto" tra carne rossa e carne bianca. Ospite in studio Valeria Marini oltre al nutrizionista Calabresi che spiegherà le differenze tra Spalletti e Caressa, il fritto e il bollito.
I due sono stati invitati anche a "La vita in diretta", mentre la De Filippi, voto 7,
li vuole ad "Amici".
A Spalletti è stato proposto di interpretare la cover di un noto pezzo di Celentano "Una caressa in un pugno". Ci sta pensando. Per me voto due.
I due, in coppia, canteranno Venditti, voto 6, in "Amici mai".
E Wanda Amara come l’ha presa? Era da Gatto Pardo, naturalmente. Nessun commento sul petto, la trasmissione è in fascia protetta. Però ancora grande difesa del marito, capitano degradato. E’ indignata Ha detto: "Lo stanno descrivendo come un mostro". E visto che si giocava a Firenze, le ammollo un bel due.
Avvertitela che il mostro di Firenze è un’altra roba e non ha mai giocato a calcio.
Intanto però Icardi è stato subissato di proposte per reinterpretare il film Il Mostro con Benigni. In programmazione per l’autunno "Il mostro della Pinetina".
Ma Icardi, quando tornerà? Forse lo vedremo prima nelle sale cinematografiche che in campo. Dario Argento ha in mente di girare "L’uomo dal ginocchio di cristallo". Un thriller.
In attesa della prossima puntata, peccato che non c’è più Moratti, voto 7 alla carriera, la soluzione l’avrebbe trovata magari chiedendo a Lotito, voto 4, il nome dell’esorcista che l’altro giorno è andato a togliere il malocchio da Formello. Mi viene in mente l’Esorciccio, con Franchi e Ingrassia. Toccato il fondo, ovvio, scaviamo.
Ma qualche Oscar da assegnare ce l’ho ancora.
Carletto Pellegatti, voto 7, che parla di Pietra Filosofale a Gattuso, voto 8, vince l’Oscar per la miglior supercazzola.
Vado avanti. Toglierò il saluto al mio amico Carletto Ancelotti, voto 8, che fra i bonus del suo contratto con De Laurentiis, con due i, ha chiesto al produttore di fargli conoscere Robert De Niro, voto 8.
Per carità, ma una volta Carletto avrebbe chiesto di Julia Roberts o Angelina Jolie, che ti succede?
Succede che il Napoli, voto 8, faccia quattro gol al Parma.
Due di Milik e uno di Zielinsky e sapere il titolista anonimo che fa? Napolacco. Voto 1.
Con Piatek, voto 8, non gli riesce e così si sfoga.
Il signor Venerdì che segna anche di venerdì resta una simpatica coincidenza.
E che dire di tale Kepa Arrizabalaga, portiere del Chelsea che rifiuta la sostituzione? Voto 1---
Il Vernacoliere titola "Non Arriza più" sottotitolo: il portiere fuori rosa.
Commento di Rocco Siffredi "Non ho segreti da rivelare".
La Juventus ha vinto a Bologna con fatica, 6---. Ha segnato Dybala e cosa succede? E’ Vitamina D per la signora.
D come Dybala. E ci sta. E allora quando la Signora vincerà di fortuna che facciamo Vitamina C dove Ci sta per ….e ci siamo capiti…Voto 7
Ronaldo, voto 4,5, peggiore in campo. Che succede? Tutta colpa del Wanda, ogni riferimento non è casuale.
Chiudiamo con l’Oscar per il miglior gioco di parole, Va al Frosinone che stava pareggiando con la Roma, poi ha perso all’ultimo secondo. "Ciano creduto" è mitico almeno 7.