"Italrugby, il bicchiere è mezzo pieno: siamo sulla strada giusta"

25-02-2019 13:50 -

L'ex rugbista azzurro Alessandro Troncon è intervenuto in diretta a Sportiva per commentare la prova della Nazionale di ieri, nel Sei Nazioni, contro l'Irlanda.

SULLA GARA: "Ci stiamo confrontando contro nazionali tra le più forti del Mondo, quindi per l'Italia sono ogni volta delle partite abbastanza proibitive. Bisogna valutare anche i progressi che sta facendo questa squadra pur in un momento di cambio generazionale. Ieri l'Italia ha fatto un grosso passo in avanti secondo me rispetto alle prime due partite, ha fatto una gara di altissima intensità e, se l'Irlanda non ha fatto la sua migliore partita, è stato perché gli azzurri sono stati bravi sia in difesa che in attacco, creando non pochi problemi. Il bicchiere, per me, è mezzo pieno".

SULLA CRESCITA DEL MOVIMENTO AZZURRO: "In vent'anni l'Italia è cresciuta, ma ora la crescita si è fermata perché c'è un cambio generazionale in atto, che comunque adesso sta finendo. Ci sono giocatori giovani che non hanno esperienza, ma ricordiamo che negli ultimi due anni l'Italia Under 20 è terminata tra le prime otto al mondo e in precedenza non ci era mai riuscita. La strada non è breve né dritta, è difficile, si può sempre migliorare e andare più veloci, ma siamo nella giusta direzione. Una volta eravamo abituati ad essere i primi della seconda fascia e per questo siamo entrati nel Sei Nazioni, adesso siamo tra le ultime del primo gruppo, ma ricordiamoci che abbiamo vinto contro Giappone, Fiji, Georgia e lo statuto di essere tra le più forti della seconda fascia l'abbiamo mantenuto. Certo, la vittoria arriverà, ma non bisogna dimenticare che giochiamo ogni weekend contro le squadre più forti al mondo".