"Gattuso ha vinto una battaglia, non ancora la guerra"

25-02-2019 15:12 -

Il tecnico Andrea Agostinelli è intervenuto in diretta a Sportiva per presentare la semifinale di Coppa Italia di domani tra Lazio e Milan.

SULLA LAZIO CHE NON HA GIOCATO IN CAMPIONATO: "Non credo che sarà un problema, anzi sarà più riposata e credo che questo gli avrà fatto bene, in un periodo in cui ha avuto tantissimi infortuni, con giocatori che dovevano recuperare la condizioni. Il vero problema è che va ad affrontare la squadra più in forma del campionato".

SU CHI E' FAVORITO: "Vedo una gara molto equilibrata, anche se il Milan adesso, al di là di Piatek, che sta facendo qualcosa di straordinario, ha acquisito una mentalità e un'autostima migliore e giocatori che prima erano solo nomi adesso sono diventati giocatori veri".

SU INZAGHI: "Per tutti gli allenatori il secondo anno alla Lazio è un anno un po' particolare. Le potenzialità della squadra, sia di gruppo che di singoli, sono importanti, quindi attenzione perché se trova la giornata giusta diventano dolori per gli avversari".

SU MILINKOVIC-SAVIC: "L'anno scorso era un top player, ma per diventarlo davvero bisogna dare continuità alle prestazioni. Secondo me ci sta che le voci di mercato abbiano inciso e che abbia avuto qualche problemino psicologico".

SU GATTUSO: "Nel Milan attuale c'è molto di lui: ha masticato amaro molte volte, è partito con tanto scetticismo e adesso deve stare attento solo ad essere equilibrato. Ha vinto una battaglia, la guerra ancora la deve vincere".