"Pastore? Certi giocatori, quando raggiungono livelli importanti, con la testa smettono di giocare"

28-02-2019 16:01 -

L'ex centrocampista della Roma, Alessandro Cucciari, è intervenuto in diretta a Sportiva per presentare il derby della Capitale in programma sabato.

SULL'ATMOSFERA: "Si respira qualcosa di diverso parecchie settimane prima. è sempre stato così e sempre lo sarà. Da calciatore ho vissuto anche altri derby, ma quello di Roma è particolare. Credo che mentalmente la Roma abbia qualcosa in più della Lazio, non solo per la posizione in classifica, ma pure perché ultimamente si è ripresa da questi periodi di blackout. Poi il campo è tutta un'altra cosa".

SU DZEKO: "E' mancato per un po' di tempo, ma ora è tornato alla grande. Credo che questo faccia ben sperare, perché è un giocatore che se sta bene può fare la differenza non solo per la fisicità, ma anche per la capacità balistiche che ha. Quando sta male, per assurdo, invece, può diventare un giocatore deleterio".

SU ZANIOLO: "E' geniale, è un ragazzo che ha delle capacità e ha bisogno di essere lasciato tranquillo, perché come spesso accade si montano troppe attese sui giovani e si rischia di fare un danno e di dargli troppe responsabilità. Le capacità ci sono, bisogna solo aspettare e dargli tempo".

SU PASTORE: "Certi giocatori, quando raggiungono livelli importanti, con la testa smettono di giocare. È un dispiacere dirlo, ma le motivazioni vengono a mancare".