"La colpa non è Di Francesco ma della società"

03-03-2019 12:18 -

Nel Bar Sport è intervenuto Paolo Cento, presidente del Roma club Montecitorio
“E' una stagione che è stata impostata male, un mercato sbagliato che ha costretto Di Francesco a stravolgere la sua idea di squadra, poi a gennaio serviva un difensore e non è stato preso: il derby è solo filo conduttore di tutta una annata negativa. Il povero Di Francesco fa con quello che gli viene messo a disposizione. Ormai dovrà concludere la stagione, ma l'allenatore paga il fatto di non essere stato supportato: si sa che gioca col 4-3-3 e non sono stati presi i giocatori adatti. Il tema non è l'allenatore ma se si vuole investire e allora puoi prendere anche un tecnico top, ma se dobbiamo cambiare per cambiare tanto vale tenersi Di Francesco.
Pastore già veniva da stagioni difficili dal punto di vista fisico ma è stato un acquisto sbagliato concettualmente perché non si inserisce nel calcio dell'allenatore, e poi per il secondo anno di fila è stato sbagliato il difensore centrale di riserva dopo Hector Moreno ora Marcano.
La corsa sul quarto posto ormai da tempo per me sarà non sul Milan ma su un Inter in calo verticale per le scelte rovinose del suo allenatore Spalletti. Certo se la Roma è questa farà fatica contro chiunque”.