"Mi sembra quasi incredibile veder sparire San Siro"

05-03-2019 14:34 -

Luca Calamai è intervenuto in diretta a Sportiva per rispondere alle domande degli ascoltatori in "Microfono Aperto".

SU ICARDI: "Non è semplice. Capisco la sofferenza dei tifosi, ma nel calcio di oggi il concetto di mettere fuori rosa è molto fumoso: cosa ottieni? Icardi andrà via giugno, ma senza i soldi veri di Icardi l'Inter non potrà fare un mercato vero: sono prigionieri l'uno dell'altra. È indispensabile, seppur non semplice, un tentativo di mediazione, per non rovinare un fantastico percorso di crescita che l'Inter ha fatto in questi anni. Non credo che la soluzione ottimale per l'Inter sia svendere Icardi, così come che sia addirittura impensabile pensare di tenerlo: il club ha fatto bene, ma in questo momento è in una situazione di imbarazzo".

SUL NUOVO STADIO DI MILANO: "Io sono cresciuto con la magia di alcuni stadi e credo che l'ideale sarebbe che Inter e Milan avessero un nuovo stadio di proprietà a testa, creando un senso di appartenenza e ricchezza. Al tempo stesso, però, mi sembra quasi incredibile veder sparire San Siro".

SUL MILAN: "Senza Gattuso oggi il Milan non sarebbe qui: è stato straordinario nel fare muro di fronte ai problemi che hanno accompagnato il Milan dall'inizio, creando una compattezza straordinaria dentro lo spogliatoio. Ora, che ha acquisito il pieno titolo di poter allenare il Milan, Gattuso deve dimostrare di essere l'allenatore giusto per un Milan diverso, che giochi un bel calcio offensivo in Italia e nel mondo".

SU FEDERICO CHIESA: "Se la Fiorentina facesse le coppe europee, potrebbe avere interesse a rimanere un altro anno a Firenze, anche in ottica Europeo del 2020. Se la Fiorentina non facesse le coppe, invece, sarebbe molto strano se rimanesse".